City-Psg 2-0, Citizens in finale: Tabellino e Highlights

0
184

La decide Mahrez con un doppietta. Troppo nervoso il Psg che scompare alla distanza. Troppo spenti Icardi e Neymar

City-Psg: Tabellino e Highlights

City-Psg 2-0, Cronaca, Tabellino ed Highlights

City-Psg: Tabellino e Highlights – Si temeva non potesse giocare per i guai fisici subentrati nell’ultima settimana e dai quali non sembrava in grado di poter recuperare e alla fine Mbappé rimane fuori dalla sfida che deciderà la stagione europea del Psg, la più importante dopo un’eventuale finale. Al suo posto Icardi prima punta, nel tentativo di rimontare la sconfitta della partita d’andata contro il Manchester City di Pep Guardiola. Il campo dell’Etihad Stadium non è in ottime condizioni, dato il maltempo che si è abbattuto su Manchester e parte della neve presente sul manto di gioco. Sembra assurdo per il mese di maggio ma il meteo inglese è anche questo. I primi minuti sorridono ai parigini, che si portano con facilità nell’area di rigore presidiata da Ederson. Subito un potenziale rigore per i francesi, fischiato anche dall’arbitro Kuipers, ma il Var smentirà la decisione, perché Zinchenko ha in realtà sfiorato il pallone solo con la spalla, mantenendo il braccio al corpo. Qualche minuto dopo, precisamente all’11’, su una ripartenza i padroni di casa trovano però il vantaggio, deludendo le aspettative iniziali del Psg, con un’ottima ripartenza dettata dallo stesso portiere Ederson, bravissimo a rilanciare i compagni. Ribattuta della difesa parigina su un tiro insidioso del solito De Bruyne, ma è bravo Mahrez a raccogliere il pallone a destra e a tirare sul palo lontano superando Navas con discreta facilità. Gli inglesi passano così in vantaggio, anche se gli uomini di Pochettino sarebbero stati comunque costretti a segnare due gol, anche in caso di loro porta inviolata dopo l’1-2 del Parco di Principi. La partita è a tratti nervosa, con gioco spezzettato e diversi falli in mezzo al campo. Su un vistoso errore in ripartenza dei Citizens, Di Maria riconquista la palla poco prima del 20′, con porta di casa sguarnita, ma il tiro a giro termina di poco fuori. Si tratta della seconda azione significativa del Psg, perché qualche minuto prima il solito Marquinhos di testa aveva colpito la traversa, con il City che ringrazia anche la sorte. Dal 25′ in poi i padroni di casa sapranno però gestire meglio il pallone, come vuole il loro allenatore, allontanando anche ogni sorta di pericolo dietro. I francesi provano però a reagire, perché sono obbligati a segnare e non possono lasciare troppo campo agli avversari. Verratti e Paredes impostano, Di Maria e Neymar provano ad accendere la manovra offensiva degli ospiti, ma in qualche modo negli ultimi 15 metri dalla porta di Ederson sembra mancare il guizzo alla squadra di Pochettino, quello che in condizioni normali riesce a garantire un attaccante come Mbappé, come si è visto in più occasioni nel corso della stagione. Gli inglesi riescono così a portare la partita all’intervallo rimanendo in vantaggio di un gol a zero, senza correre ulteriori rischi, anche se il Psg ha provato a giocare il più possibile nella metà campo degli avversari.

La ripresa

Le squadre rientrano in campo senza cambi, né per Pochettino, né per Guardiola. L’inerzia della partita rimane la stessa del primo tempo, a differenza del cambio di passo del City che c’era stato nella gara d’andata. Neymar fa fatica a gestire il pallone nella metà campo del City, spesso troppo nervoso, mentre Verratti riesce a combinare bene con Icardi e Di Maria, anche se tra le maglie degli avversari non è facile trovare gli spazi migliori per provare a superare la difesa di Guardiola. Il regista italiano prova a inventare, anche se diversi calci piazzati da lui stesso procurati non sono seguiti da valide occasioni da rete, a volte anche per banali falli in attacco commessi dai compagni di squadra per via della foga agonistica e il desiderio di rimontare. Con due salvataggi sulla linea da parte di Dias, le cose non sembrano andare meglio per Pochettino, così che l’allenatore argentino inserisce Draxler al posto di Paredes e Kean al posto di uno spento Icardi, poco cercato anche dai compagni nel corso dell’ora di gioco che lo ha visto in campo. Un Psg a trazione anteriore dal 62′ in poi, ma con un contropiede guidato benissimo da De Bruyne e Foden, è nuovamente il City a colpire con un altro gol di Mahrez, che a rimorchio sul secondo palo riesce a battere Navas alzando la traiettoria della palla e impedendo al portiere della Costa Rica di raggiungere il pallone in corsa. Con il raddoppio del City ora per i francesi è davvero dura, perché Neymar e compagni sono ora costretti a segnare tre gol in poco più di venti minuti. La partita dei parigini però si complica ulteriormente quando al 69′, per un gesto di stizza e una pedata nei confronti di Fernandinho, viene sanzionato con il cartellino rosso. I minuti passano e la partita si innervosisce ancora di più, con un giallo sia per Verratti, sia per Zinchenko, principalmente per frustrazione e proteste varie, con provocazioni sparse. Con il passare dei minuti vanno a spegnersi anche le speranze del Psg, con il City che colpisce un palo con Foden, poi ha un altro tentativo di De Bruyne per chiuderla a soli dieci minuti dalla fine del match. Il finale è praticamente a senso unico, nonostante la sfida, almeno fino a un certo punto, fosse stata equilibrata, più di quanto non dica il risultato. Lunga serie di cambi nel finale, con tanto di ritorno in campo di Sergio Aguero, ma di fatto non ci saranno colpi di scena negli ultimi minuti da giocare. Dopo i due minuti di recupero concessi da Kuipers il Citypuò finalmente esultare per la sua prima finale di Champions League, con grande delusione degli avversari, stelle attesissime come Mbappé e Neymar, con il primo dei due che non riesce a conquistare la massima competizione europea. Per gli inglesi non resta che attendere la vincente tra Chelsea e Real Madrid.

 

Potrebbe interessarti anche: Sampdoria-Roma 2-0: la decidono Adrien Silva e Jankto

Segui la Champions League su Twitter

City-Psg: Tabellino e Highlights

Reti: Mahrez 11′, Mahrez 63′

City (4-3-3): Ederson, Zinchenko, Dias, Stones, Walker, Gundogan, Fernandinho, Bernardo Silva (Sterling 82′), Foden (Aguero 85′), Mahrez, De Bruyne (Gabriel Jesus 82′).
Allenatore: Pep Guardiola

Psg (4-3-3): Navas, Diallo (Bakker 83′), Kimpembe, Marquinhos, Florenzi (Dagba 75′), Verratti, Paredes (Pereira 75′), Herrera (Draxler 62′), Neymar, Di Maria, Icardi (Kean 62′).
Allenatore: Mauricio Pochettino

Arbitro: Bjorn Kuipers

Ammoniti: Herrera, Verratti, Zinchenko, Kimpembe, Pereira

Espulsi: Di Maria

Highlights QUI