I colori delle regioni da lunedì 10 maggio : Italia in zona gialla, tranne 3 regioni

0
306

Speranza firmerà l’ordinanza con i nuovi colori delle regioni a partire da lunedì 10 maggio: nessuna zona rossa, la Valle d’Aosta passa in arancione, e zona gialla per Puglia, Basilicata e Calabria. Come funziona il green pass per viaggiare.

nuovo decreto covid 26 aprile: cosa si può fare e cosa no
Credit: Emanuele Cremaschi/Getty Images

 

Si presenta così il quadro della situazione in attesa dei nuovi colori delle regioni che verranno decisi oggi, venerdì 7 maggio, dopo il monitoraggio settimanale dell’Iss. In base all’andamento dell’epidemia nelle regioni, il ministro Speranza firmerà l’ordinanza con le nuove zone gialle, arancioni e rosse in vigore da lunedì 10 maggio.

Le Regioni in zona gialla

Spera in un ritorno in zona gialla anche la Puglia, che vede migliorare i suoi dati, anche quelli sull’occupazione dei posti letto in terapia intensiva. Spera anche la Calabria: l’indice Rt è ben al di sotto del valore soglia di 1 e il trend dei casi è in discesa, ma l’occupazione dei posti in ospedale è preoccupante e la valutazione di impatto resta alta.

In arancione Campania, Sardegna e Valle d’Aosta

L’unica Regione che sembra rischiare un peggioramento di fascia è la Campania, che la scorsa settimana ha registrato un Rt di 1,08, quindi già da zona arancione. Il rischio è elevato soprattutto in alcuni territori, come a Napoli dove l’incidenza supera i 250 casi ogni 100mila abitanti. Le soglie di occupazione degli ospedali e delle terapie intensive, comunque, non preoccupano e questo potrebbe bastare per restare in zona gialla.

Rischia di rimanere in zona arancione la Sardegna, nonostante la richiesta al governo di rivedere i parametri e permettere una permanenza di una sola settimana nella fascia di rischio intermedia. In bilico tra zona arancione e zona rossa troviamo invece la Valle d’Aosta, entrata nella fascia con maggiori restrizioni in questa settimana a causa dell’alta incidenza dei casi: un valore che non richiede però la permanenza minima di due settimane.

Il passaggio in zona arancione, comunque, non sembra affatto scontato. La valutazione resta sospesa fino all’arrivo del monitoraggio settimanale. Vale lo stesso discorso per la Basilicata, dove si registra una diminuzione dei contagi e una minore occupazione dei posti in area medica e in terapia intensiva.

Come funzionano gli spostamenti tra i colori delle Regioni da lunedì

Dal 26 aprile al 15 giugno 2021, nella zona gialla, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

Lo stesso spostamento, con uguali limiti orari e nel numero di persone, è consentito in zona arancione all’interno dello stesso comune. Non sono invece consentiti spostamenti verso altre abitazioni private abitate nella zona rossa.

POTREBBE INTERESSARTI: Vaccini, Figliuolo: dal 10 maggio somministrazioni agli over 50

Cos’è il green pass

I certificati rilasciati dalle Asl che attestano la completa vaccinazione contro il Covid, l’avvenuta guarigione o l’esito del tampone negativo saranno riconosciuti comegreen pass”.

Una volta che sarà attivata l’anagrafe vaccinale nazionale i documenti regionali migreranno sulla piattaforma”.

Ecco la situazione di oggi, 7 maggio: