Vaccini, Figliuolo: dal 10 maggio somministrazioni agli over 50

0
118

Vaccini: il commissario Figliuolo ha annunciato che dal 10 maggio partiranno le prenotazioni per la somministrazioni dei sieri agli over 50. L’obiettivo è quello di iniziare a vaccinare le fasce d’età inferiore, fino ad arrivate agli under 30. 

Closeup of a covid-19 vial at Baggiovara Hospital (Modena Province) as it started the administration of Covid-19 Vaccine on December 27, 2020 in Modena, Italy. The first vaccination session was dedicated to hospital staff followed by clinically vulnerable people next week. The European Medicines Agency approved the Pfizer/BioNTech covid-19 vaccine on Monday, paving the way for a Dec. 27 rollout among EU countries. (Photo by Max Cavallari/Getty Images)

Dal 10 maggio per gli over 50 sarà possibile prenotare la somministrazione del vaccino contro il Covid-19. Ad annunciarlo è la Struttura Commissariale per l’emergenza pandemica. Le prenotazioni arriveranno fino ai nati nel 1971. Il commissario Figliuolo ha precisato che il tutto avvera in modo graduale e che molto dipenderà dalla messa in sicurezza delle fasce più fragili, inclusi gli 80enni e le categorie prioritarie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Stati Uniti: sì alla revoca dei brevetti sui vaccini

Quindi, come stabilito dalla Struttura Commissariale le prenotazioni avranno luogo a partire dai prossimi giorni, pur lasciando la priorità ai cittadini affetti da gravi patologie e soggetti con comorbilità. Una campagna vaccinale che punta ad assumere la connotazione di massa, come dimostrano le Regioni di Lazio e Veneto e Lombardia che avevano già aperto le prenotazioni per gli over 50 e che puntano a vaccinare anche le fasce più giovani entro la fine di luglio. Il buon andamento in alcune Regioni permetterà quindi un avanzare della campagna vaccinale. Il 25% degli italiani, come riporta Rai News ha ricevuto almeno una dose.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccini, tra il 5 e il 7 maggio in arrivo oltre 2,1 milioni di dosi Pfizer in Italia

L’avanzamento sulla linea per fasce d’età sarà possibile anche grazie allo stoccaggio delle dosi arretrate, ad oggi più di 4,7 milioni di dosi sono ferme all’interno dei frigoriferi, due milioni riguardano Pfizer e 1,8 AstraZeneca. Attualmente la media di somministrazioni  del siero nell’ultima settimana è di 86mila dosi al giorno. Il numero delle dosi giornaliere somministrate rimane stabile sulla soglia dei 400 mila ma non arriva alle 500 mila dosi al giorno prefissate dal commissario Figliuolo. Intanto le dosi somministrate sono state 22.807.444 – 15.861.651 riguardano la prima dose. Il numero totale delle persone vaccinate è di 6.945.793.