Maurizio Di Marzio, ex brigatista rosso è un uomo libero. Per lui è scattata la prescrizione

0
250

Maurizio Di Marzio, ex brigatista rosso è un uomo libero. Per lui, infatti, è scattata la prescrizione.

Maurizio Di Marzio ex terrorista
Maurizio Di Marzio ex terrorista

Maurizio Di Marzio, ex terrorista appartenente alle Brigate Rosse , è da oggi un uomo libero. Dalla mezzanotte di ieri è scattata la prescrizione, per cui non sarà più possibile richiedere per lui l’estradizione in Italia. Maurizio Di Marzio, che oggi ha 59 anni, era l’unico fra gli ex terroristi italiani ad aver fatto perdere le sue tracce durante l’operazione denominata “Ombre Rosse”, che aveva portato all’arresto di sette ex terroristi rossi, in esilio in terra francese.

LEGGI ANCHE –> Arrestati a Parigi 7 ex terroristi rossi italiani, altri 3 sono in fuga

Gli inquirenti hanno annunciato che non rinunciano a catturarlo, ma tutto lascia presagire che Di Marzio, da oggi, tornerà ad essere un uomo libero. Maurizio Di Marzio, ex membro dell’ala militarista delle Brigate rosse, ha ancora un residuo di pena da scontare pari a 5 anni e 9 mesi di carcere per banda armata, associazione sovversiva, sequestro di persona e rapina. Gli inquirenti non nascondono che il tentativo di Di Marzio di arrivare fino alla scadenza del 10 maggio, quando sarebbe scattata automaticamente la prescrizione, era assolutamente prevedibile.

LEGGI ANCHE –> Ex Brigatisti arrestati, che cos’è la “Dottrina Mitterand”

Maurizio Di Marzio, ex brigatista rosso è un uomo libero. La sua posizione

La posizione di Maurizio Di Marzio è quella meno grave tra i dieci ex terroristi coinvolti nell’operazione Ombre Rosse. A suo carico, infatti, non vi è alcun omicidio e buona parte della pena è già stata scontata in carcere. Di Marzio potrà, così, tornare a gestire il suo ristorante sito al centro di Parigi, il “Baraonda”. Forse mai il nome di un locale è stato più adatto alla circostanza, se si pensa alla baraonda inevitabile di polemiche che seguiranno alla conclusione di questa vicenda.

LEGGI ANCHE –> Vittorio Bachelet, chi era il giurista ucciso dalle Brigate Rosse

Operazione Ombre Rosse

28 aprile 2021. Scatta in Francia operazione denominata ” Ombre Rosse ” contro ex terroristi di sinistra, protagonisti degli “anni di piombo” che sconvolsero l’Italia tra gli anni 70 ‘e gli anni 80’. Al termine della stessa si conteranno sette arresti con tre ricercati. Gli ex terroristi arrestati sono Giovanni Alimonti, Enzo Calvitti, Roberta Cappelli, Marina Petrella, Sergio Tornaghi, Giorgio Petrostefani, Narciso Manenti.

Altri tre ex terroristi sono sfuggiti alla cattura. I loro nomi: Luigi Bergamin, Maurizio Di Marzio e Raffaele Ventura. Luigi Bergamin e Raffaele Ventura, si costituiscono il giorno dopo. Rimaneva soltanto Maurizio Di Marzio, ma per lui, come abbiamo visto, è scattata la prescrizione. Torna ad essere un uomo libero.