Dena Raley-McCluskey, che fine ha fatto la giovane scomparsa

0
412

La vicenda di Dena Raley-McCluskey, che fine ha fatto la giovane scomparsa: la sua storia e chi è accusato dell’accaduto.

Dena Raley-McCluskey

Fa ancora molto discutere ed è oggetto di diverse trasmissioni il caso di Dena Raley-McCluskey, scomparsa nel 1999 e mai più vista viva. Il suo ragazzo ha denunciato la sua scomparsa pochi giorni dopo e la sua auto è stata trovata parcheggiata aperta in una strada della città, la sua borsa e le chiavi non erano in macchina. La giovane è scomparsa dalla casa che condivideva con il suo amico Russell Todd Jones.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Annie Le, studentessa uccisa delitti a circuito chiuso: il drammatico caso

Nonostante le indagini approfondite e una vasta ricerca, il caso alla fine si è raffreddato ed è rimasto così per otto anni. Tutto questo fino al 2007 quando un corpo è stato trovato sepolto in una fossa poco profonda e identificato come appartenente alla donna scomparsa. Jones fu presto arrestato poiché il corpo era stato scoperto nel terreno della proprietà dei suoi genitori e la polizia sospettava che fosse responsabile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> John List, il massacro della famiglia: 18 anni in fuga

Come è morta Dena Raley-McCluskey, ritrovata cadavere 8 anni dopo la scomparsa

Quando il caso è andato in tribunale nel 2011 Jones è stato dichiarato colpevole di omicidio volontario. Non è chiaro come sia morta la sua giovane amica. L’uomo ha detto alla polizia che avevano litigato per una banconota da 20 dollari e che l’aveva presa a pugni. La donna ha quindi perso conoscenza e lui è andato nel panico, poco dopo si è reso conto che la sua amica era ormai cadavere. Invece di cercare aiuto o chiamare la polizia, ha scavato una fossa, ha coperto il suo corpo con un telo e ci ha versato sopra della benzina per tenere lontani gli animali.

Periodicamente, andava anche a controllare che nessuno si avvicinasse al punto dove aveva scavato la fossa della sua amica. Il giudice lo ha condannato al massimo di 11 anni consentiti per il crimine. Infatti, visto lo stato del corpo non è stato possibile stabilire anche se vi sia stata premeditazione. La madre di Dena ha detto a Jones, 51enne all’epoca dei fatti: “Ho seppellito animali domestici meglio di quanto tu abbia seppellito mia figlia. Hai gettato Dena in una buca e le hai versato addosso della benzina”.