Traditi, la morte di Dorothy Finelli: chi era e chi l’ha uccisa, la storia

0
524

Uno degli episodi di Traditi, in onda su Discovery Channel, la morte di Dorothy Finelli: chi era e chi l’ha uccisa, la storia.

(foto dal web)

Un gruppo di volontari di ricerca boschiva ha trovato il corpo di Dorothy “Dot” Finelli, perpetua in una chiesa, nell’ottobre 2002 in un piccolo specchio d’acqua vicino a Warrensburg, nello stato di New York. La 59enne di Lake Luzerne, NY, era scomparsa dal giorno prima. Era stata picchiata e soffocata a morte, e una roccia era stata posta sulla sua schiena nel tentativo di tenerla sommersa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> John List, il massacro della famiglia: 18 anni in fuga

Il suo assassino era Heath B. Rusell, che era infuriato per il fatto che la figlia di Finelli, Vicki Hayes, avesse interrotto la sua relazione con lui. La polizia ritiene che il 23 ottobre Russell sia andato a cercare la Hayes a casa della madre. Ne sarebbe nato un violento diverbio, finito appunto nella grave tragedia con l’omicidio della donna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Annie Le, studentessa uccisa delitti a circuito chiuso: il drammatico caso

La tragica morte di Dorothy Finelli: cosa è accaduto

Gli inquirenti sospettano anche che Dorothy Finelli abbia spinto la figlia a rompere con Russell. Per questo l’uomo ha perso la testa, così so sarebbe determinata la sua vendetta terribile e mortale. C’è una mole abbastanza consistente di prove contro Russell, che includeva una storia di violenza, minacce precedenti, DNA e macchie di sangue nel suo camion. Il suo camion è stato avvistato vicino alla casa della vittima nel periodo in cui è scomparsa. È stato anche visto lavare il suo veicolo la mattina dopo l’omicidio.

Russell aveva lasciato una dozzina di messaggi vocali arrabbiati per la sua ex ragazza, incluso uno in cui affermava che “avrebbe capovolto il tuo mondo, ragazza”. La Hayes ha testimoniato che in almeno tre diverse occasioni, Russell era stato violento e fisicamente offensivo nei suoi confronti, inclusa una volta in cui aveva avuto bisogno di 15 punti per chiudere un taglio al labbro. La Finelli aveva anche lasciato un messaggio nella segreteria telefonica di sua figlia il giorno in cui è stata uccisa, dove si può sentire dire a Hayes che il suo ex fidanzato era “davvero fuori di testa”. L’uomo tornerà in libertà nel 2027.