Castelnuovo Magra, donna uccisa dall’ex marito: il motivo del folle gesto

0
402

Ancora una donna vittima di omicidio a perdere la vita, in una casa di Castelnuovo Magra, Alessandra Piga colpita da una coltellata mortale alla gola

Omicidio Alessandra Piga Castelnuovo Magra
Ancora una donna uccisa, ancora una donna uccisa dell’ex compagno di vita. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 12 giugno, ma la notizia è stata diffusa solo in piena notte, a Castelnuovo Magra comune di 8500 abitanti in Provincia di La Spezia.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Donna uccisa a coltellate in strada, il nuovo femminicidio accaduto a Roma

A perdere la vita una giovane donna di 25 anni, Alessandra Piga, originaria di Maracalagonis piccolo centro in provincia di Cagliari ma trasferita in Liguria per motivi di lavoro. Ad ucciderla l’ex marito il 30enne marocchino Yassine Erroum. A rendere, se possibile, ancor più drammatico il tragico fatto di cronaca la dinamica dell’accaduto. Alessandra è stata uccisa davanti al figlio della coppia, un bambino di un anno e mezzo.

I fatti. A raccontare a cronisti locali l’accaduto è un’amica della vittima, il cui nome per motivi legati all’indagine non può essere rivelato. “Doveva essere un giorno di mare” spiega la giovane donna. Alessandra e Yassine si stanno separando ma, nonostante le continue liti, i rapporti sono dignitosi.

Sabato pomeriggio la vittima si è recata nella casa di Yassine in Via Baccanella, una casa all’angolo della provinciale in zona Molicciara. I due dovevano discutere i dettagli del divorzio e, al tempo stesso, dovevano portare il piccolo figlio della coppia e un altro bambino, sempre figlio dell’assassino ma avuto da una precedente, relazione al mare.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Femminicidio a Padova: uccide la moglie con una coltellata al petto

Castelnuovo Magra, la dinamica dell’omicidio di Alessandra Piga

Ad un certo punto del confronto i toni sono diventati prima aspri e poi sono sfociati in discussione e nella lite. L’amica di Alessandra Piga ha riferito di questioni legate ai soldi e al mantenimento. Versione confermata da alcuni vicini che hanno ascoltato il litigio. Ma nulla lasciava presagire che Yassine Erroum avrebbe preso un coltello da cucina e avrebbe colpito con più fendenti la Piga. Uno, alla gola, è stato fatale.

Con prontezza l’amica di Alessandra ha preso in braccio il figlio della coppia e si è barricata in bagno da dove, poco dopo aver lanciato l’allarme, è stata tratta in salvo dai Vigili del Fuoco. Sul posto sono arrivate con prontezza anche i Carabinieri che dopo una colluttazione con l’assassino non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane donna ed assicurare alla Giustizia l’uomo.

L’uomo, ferito alle braccia e alle mani, al momento è piantonato presso l’Ospedale Civile Sant’Andrea di La Spezia. Mentre i Carabinieri del nucleo provinciale della città ligure, coordinati dal sostituto Procuratore presso il Tribunale spezzino, sono impegnati nelle indagini e nei rilievi del caso. Per Yassine Erroum si profila l’accusa di omicidio doloso. Rischia dai 21 ai 30 di reclusione.