Reddito di emergenza, come funziona e quando richiedere le nuove quote

0
156

L’Inps ha comunicato in che modo le famiglie in situazioni di “necessità economica” potranno presentare la nuova domanda per il reddito di emergenza valida per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre. 

reddito di emergenza, come funziona e quando fare domanda
Credit: Sean Gallup/Getty Images

Le domande per il Reddito di emergenza relativo alle quote di giugno, luglio, agosto e settembre 2021 riconosciute dal decreto legge n. 73/2021 potranno essere presentate esclusivamente dal 1° luglio al 31 luglio. A renderlo noto è l’Inps attraverso un comunicato stampa. Il decreto Sostegni bis ha riconosciuto infatti altre quattro mensilità a domanda: per chi ha già ricevuto precedentemente il sostegno il rinnovo non sarà automatico ma sarà necessario rifare l’iter per la richiesta.

Ti potrebbe interessare anche -> Addio al bollo auto: ecco chi nel 2021 non lo paga

Reddito di emergenza: come funziona e i requisiti

L’importo del Reddito di emergenza varia tra i 400 euro e gli 840 euro mensili a seconda della situazione familiare e il limite di spesa attualmente previsto per il 2021 ammonta a circa 885 milioni di euro. La misura di sostegno economico è stata istituita con un decreto-legge nel maggio 2020 in favore di tutti quei nuclei familiari in difficoltà a causa della pandemia di Covid-19.

Per fare domanda occorre però essere in possesso di precisi requisiti, tra cui la residenza in Italia al momento della richiesta e un Isee familiare inferiore a 15mila euro (chi ha però un Isee fino a 30mila euro ma la Naspi o Discoli scaduta ed è senza un contratto di lavoro, può comunque richiedere la quota minima di 400 euro).

Inoltre è fondamentale che nessun membro della famiglia richiedente abbia un rapporto di lavoro dipendente o una pensione. Per poter ottenere il Reddito di emergenza non si deve neanche usufruire di altri ammortizzatori sociali o sussidi, quali il Reddito di cittadinanza. Nei prossimi giorni l’Inps dovrebbe fornire ulteriori dettagli in merito a requisiti e incompatibilità.

Ti potrebbe interessare anche -> Redditometro 2021, tutte le novità su spesa, bollette e mutui

Come fare domanda

Dal 1° al 31 luglio i nuclei familiari in possesso dei requisiti, fino al raggiungimento del limite di spesa previsto dal decreto Sostegni bis, potranno presentare la domanda per la misura di sostegno economico attraverso i consueti canali ufficiali: sito internet dell‘Inps, autenticandosi con Pin, Spid o Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica, oppure gli istituti di Patronato accreditati per la pratica.

Al momento di richiedere il Reddito di emergenza è necessario essere in possesso della Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini Isee, ordinario o corrente. Come già specificato, le nuove quote riguardano i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre 2021.