Italia-Galles 1-0, firma di Pessina: Tabellino e Highlights

0
145

Gli Azzurri vincono il girone con il punteggio pieno. Maxi turnover per Mancini

Italia-Galles: Tabellino e Highlights

Italia-Galles 1-0, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Italia-Galles: Tabellino e Highlights – Con sei punti già in cassaforte, l’Italia di Roberto Mancini può permettersi anche di pareggiare contro il Galles. La clasifica è dalla sua parte, per questo il C.t. sceglie di dare spazio a gran parte delle riserve, così da mantenere alto il mordente e le motivazioni della propria squadra. I gallesi devono guardarsi dalla Svizzera, ma con quattro punti sanno già di avere ampie possibilità di passare il turno, se non da seconda nel girone, almeno come una delle migliori terze. Tutto dipenderà dalla sua differenza reti. Per gran parete della prima frazione di gioco del match l’Italia mantiene il baricentro alto, senza scoprirsi troppo, ma provando comunque a passare in vantaggio. Il Galles prova a rispondere, ma il tasso tecnico è nettamente inferiore, pur con la buona volontà degli avversari degli azzurri. Il terzetto offensivo di Mancini, formato da Bernardeschi, Chiesa e Belotti, riesce invece a dialogare bene, senza particolare difficoltà, per quanto non ci siano troppe azioni giocabili da gol nei primi minuti. Tra i più attivi a centrocampo, Pessina, che da atalantino sembra conoscere bene il dinamismo in mediana e come il dare manforte alle proprie punte. L’Italia gioca in leggerezza, forte delle partite già vinte. Anche Verratti ha così modo di mettere minuti sulle gambe dopo l’infortunio, oltre agli stessi Bastoni ed Emerson Palmieri. Il Galles in un paio di occasioni, su calcio piazzato, prova a far vedere il colpo di testa come suo fondamentale, ma non riesce a sorprendere l’esperta difesa azzurra, con la nazionale di Mancini che invece riesce a rispondere bene all’offensiva avversaria con una punizione che manda in gol Pessina, con il trequartista della Dea che riesce a girare bene di destro in una posizione non comodissima, proprio verso l’angolino basso lontano della porta difesa da Ward. Al 37′ l’Italia sblocca così il punteggio, un vantaggio sul quale i dragoni rossi non riusciranno a reagire sul duplice fischio dell’arbitro Hategan per decretare la fine del primo tempo.

La ripresa

Per il secondo tempo entra Acerbi al posto di Bonucci, con la fascia di capitano che passa allora a Verratti. Dal punto di vista tattico però non cambia nulla. Al momento anche per il Galles è comoda la differenza reti, mentre nell’altra partita che si gioca in contemporanea gli svizzeri per conquistare il secondo posto dovrebbero segnare quanti più gol possibili. La differenza reti è il terzo criterio di consolidamento della classifica dopo i punti e gli scontri diretti. Al 52′ un calcio di punizione da buona posizione per l’Italia, con Bernardeschi sul pallone, nel tentativo di andare in gol. Per lui solo un palo esterno, con l’esterno della Juventus che ha provato così a sorprendere Ward sul suo palo. Al 55′ i dragoni rossi rimangono però in dieci per un intervento troppo violento di Ampadu su Bernardeschi. L’azzurro si era creato il suo spazio al centro del campo, ma il giocatore gallese è arrivato con i tacchetti in modo troppo irruento sulla sua caviglia, senza neanche togliere il piede. Cartellino rosso diretto e squadra di Page in inferiorità numerica, con i piani del Galles che si complicano improvvisamente. Poco dopo ha una chance Belotti, ma l’attaccante dell’Italia e del Torino è in posizione di fuorigioco, che viene prontamente segnalata dall’assistente dell’arbitro Hategan. Bale ha la sua occasione a un quarto d’ora dalla fine, dopo un tranquillo controllo della gara da parte degli azzurri, ma anche con la dinamica propizia, il campione gallese non riesce a sbloccarsi e a trovare il suo primo gol in questo europeo, nonostante la disattenzione della difesa azzurra in questa circostanza. La partita rimane in equilibrio nella seconda metà del secondo tempo, tanto che allora Mancini può provare a fare un po’ di turnover. Dentro Cristante ed esordio in questo europeo anche per il giovane Raspadori e per Castrovilli. Page decide di effettuare tutti i suoi cambi, ma di fatto tatticamente non cambia molto per quanto riguarda la formazione, se non ulteriori forze fresche in campo con Brooks, Davies e Levitt. Belotti ci riprova a tre minuti dalla fine, ma il centravanti azzurro non è fortunato, perché incontra ancora una volta i guantoni di Ward. Nel finale, Mancini cambia anche il portiere, per dare qualche minuto di Europeo anche a Sirigu, prima che nella fase degli scontri diretti non ci sia più possibilità di fare questo tipo di turnover. L’Italia con l’1-0 vince così anche la terza partita della fase a gironi. Bottino pieno per qualificarsi come prima nel girone. Tra le sue possibili rivali agli ottavi di finale a questo punto ci saranno l’Austria o l’Ucraina.

 

Potrebbe interessarti anche: Spagna-Polonia 1-1: Lewandowski risponde a Morata.

Segui gli Europei su Twitter

Italia-Galles: Tabellino e Highlights

Reti: Pessina 39′

Italia (4-3-3): Donnarumma (Sirigu 89′), Emerson, Bastoni, Bonucci (Acerbi 46′), Toloi, Verratti, Jorginho (Cristante 75′), Pessina (Castrovilli 87′), Chiesa, Bernardeschi (Raspadori 75′), Belotti.
Allenatore: Roberto Mancini

Galles (3-4-3): Ward, Gunter, Ampadu, Rodon, Williams, Allen, Morrell (Moore 60′), Roberts, James (Wilson 74′), Ramsey, Bale.
Allenatore: Robert Page

Arbitro: Ovidiu Hategan

Ammoniti: Allen, Pessina, Gunter

Espulsi: Ampadu

Highlights QUI