Svizzera-Turchia 3-1, doppietta di Shaqiri: Tabellino e Highlights

0
129

Gli elvetici si possono qualificare tra le migliori terze. Delusione turca

Svizzera-Turchia: Tabellino e Highlights

Svizzera-Turchia 3-1, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Svizzera-Turchia: Tabellino e Highlights – La Svizzera di Vladimir Petkovic per qualificarsi come seconda, la Turchia di Senol Gunes almeno per l’onore, ancora ferma a zero punti e zero gol. Questo è lo scopo della sfida che vede protagoniste le prime due sfidanti dell’Italia in questo cammino europeo. Le premesse sono buone, ma dopo soli sei minuti si vedono subito le differenze tecniche tra gli elvetici e i turchi. Alla squadra di Gunes va riconosciuto il merito di essere aggressiva e propositiva sin da subito, ma rispetto alla manovra offensiva sono grandi le lacune difensive della Turchia. Demiral lascia troppo spazio a Seferovic e la Svizzera va in vantaggio con un tiro incrociato sul secondo palo del suo attaccante. Pur cercando con determinazione il pareggio, soprattutto con il giocatore sassolese Muldur, nell’arco di venti minuti i turchi subiscono anche la seconda rete di una Svizzera che però riesce bene a sfruttare le difficoltà del reparto arretrato avversario. Shaqiri prende palla al limite dell’area di rigore e riesce con un tiro a giro a sorprendere Cakir proprio sotto l’incrocio dei pali. Nonostante una buona partenza, la Turchia si trova così in svantaggio di due reti, per una brutta gestione della gara e per una fase difensiva non all’altezza di un torneo come questo. Deludente anche la prestazione del difensore juventino Demiral. Dopo poche altre azioni degne di nota, se non i tentativi e le conclusioni di Muldur, le squadre rientrano negli spogliatoi sul sicuro vantaggio per gli elvetici. Nel secondo tempo i turchi dovranno certamente fare di più per provare a ribaltare l’inerzia della gara.

La ripresa

Non ci sono cambi dopo l’intervallo, con la partita che sembra seguire lo stesso copione del primo tempo, almeno fino a quando Kahveci non decide di reagire da solo al dominio elvetico, dribblando parte della difesa avversaria e trovando l’incrocio dei pali lontano per insaccare la porta svizzera e superare persino il portiere del Borussia Moenchengladbach Sommer. La partita potrebbe quindi riaprirsi, ma di base è la differenza reti della formazione di Petkovic a peggiorare rispetto a quella di gallesi, principale interesse degli svizzeri in ottica ottavi di finale. Poco dopo il gol, Gunes decide allora di effettuare qualche cambio per provare a dare ulteriore vivacità al fronte offensivo turco. Dentro in un solo slot Yazici, al posto di Tufan, e Yokuslu, che subentra all’altro sassolese Ayhan. Le sostituzioni non sembrano però dare l’esito sperato, perché nell’arco di cinque minuti è di nuovo Shaqiri a superare Cakir, questa volta con un ottimo tempismo che gli permette di anticipare il portiere turco e di insaccare il pallone proprio sotto la traversa. Ora è 3-1 per la Svizzera, con i turchi chiamati a fare uno sforzo che oggettivamente sembra al di là delle proprie possibilità. Palo di Xhaka su calcio di punizione a soli quindici minuti dal triplice fischio dell’arbitro Vincic, ma il pallone finisce sul palo, senza che la Svizzera riesca a chiudere i conti e soprattutto a incrementare la propria differenza reti. Dopo qualche altra occasione per gli elvetici la partita si conclude così sul 3-1, con doppietta di Shaqiri. Non è sufficiente per la formazione di Petkovic per arrivare seconda, ma la Svizzera ha comunque ottime possibilità per rientrare tra le migliori terze. Molto deludente la Turchia invece, che in questa prima fase ha perso tutte le tre partite che ha giocato, segnando una sola rete.

 

Potrebbe interessarti anche: Spagna-Polonia 1-1: Lewandowski risponde a Morata.

Segui gli Europei su Twitter

Svizzera-Turchia: Tabellino e Highlights

Reti: Seferovic 6′, Shaqiri 26′, Kahveci 62′, Shaqiri 68′

Svizzera (3-4-1-2): Sommer, Rodriguez, Akanji, Elvedi, Zuber (Benito 85′), Xhaka, Freuler, Widmer (Mbabu 92′), Shaqiri (Vargas 75′), Seferovic (Gavranovic 75′), Embolo (Mehmedi 85′).
Allenatore: Vladimir Petkovic

Turchia (4-1-4-1): Cakir, Muldur, Soyuncu, Demiral, Celik, Ayhan (Yokulsu 63′), Calhanoglu (Tokoz 86′), Kahveci (Kokcu 80′), Tufan (Yazici 63′), Under (Karaman 80′), Yilmaz.
Allenatore: Senol Gunes

Arbitro: Slavko Vincic

Ammoniti: Calhanoglu, Celik, Soyuncu, Xhaka

Espulsi: –

Highlights QUI