Giuliano Polloni, il giovane professore morto per un male incurabile

0
301

Giuliano Polloni, il giovane professore morto per un male incurabile. Lascia un vuoto enorme in tutti coloro che lo hanno conosciuto

Screenshot Giuliano Polloni
Giuliano Polloni

La notizia è stata terribile, inaccettabile. Anche quando conosci alcune dure verità speri sempre che qualcosa possa cambiare la rotta e tutto, come per miracolo, ritorni alla normalità. Ma il destino, spesso crudele e cinico, questa volta ha deciso di portare con sé Giuliano Polloni, che aveva soltanto 42 anni. Giuliano risiedeva a Montebelluna ed aveva maturato una lunga esperienza nel settore alberghiero.

Per la sua grande esperienza, maturata in tanti anni di studio e di lavoro, era diventato anche Hotel General Manager all’Hotel Canova di Cavaso del Tomba. Era un insegnante amatissimo dai suoi studenti, che lo ricordano come una persona che metteva tutto sé stesso in ogni cosa che faceva. Serietà, professionalità, competenza, simpatia. Tutto questo e tanto altro ancora era Giuliano Polloni.

Giuliano Polloni. Il ricordo dello staff dell’Hotel Canova

“Sei entrato portando tutta la tua estrema passione e il tuo entusiasmo per migliorare questo luogo ed ognuno di noi, si legge in una nota social dello staff dell’Hotel Canova. Hai messo il tuo impegno, la tua perseveranza, la tua eleganza, per creare qui l’accoglienza vera e per far crescere uno staff dove tu eri la guida costante. L’albergo parla di te con le tue ananas, le arance essiccate, i ‘pinguini del caffè’, il giardino e le tue camere che sono rimaste impeccabilmente ordinate e pulite anche in questo periodo di chiusura forzata”.

“Sempre attivi e lungimiranti i tuoi progetti, fiduciosi ed ottimisti, così come, d’altro canto, è il tuo essere, continua il messaggio. Le nostre terre perdono un grande professionista del turismo, un uomo di passione autentica e di amore per il suo lavoro e per i suoi luoghi. L’hotel perde il pilastro, la sua maglia nera e se è sopravvissuto prima ai vari momenti di alti e bassi, dal Covid all’alluvione, oggi, per la prima volta, davvero vacilla”.

Il dolore del compagno, dei familiari ed amici

Giuliano Polloni lascia il suo compagno Matteo, i due genitori ed un fratello. lascia soprattutto un ricordo indelebile. L’ultimo saluto al caro Giuliano avrà luogo domani, alle ore 10.30, nella chiesa arcipretale di Cornuda.