Chi è Anna Fendi, la stilista e l’imprenditrice della moda

0
216

Ecco tutto quello che c’è da sapere, carriera e biografia, su Anna Fendi, per anni l’anima creativa di uno dei più noti marchi della moda italiana

Giuseppe Tedesco e Anna Fendi (Getty Images)

Tra le protagoniste della puntata in onda stasera, su Rai 3, de “Le ragazze” anche Anna Fendi che, insieme alle sorella Alda, Carla, Franca e Paola, ha fondato l’omonimo brand, uno dei più prestigiosi del mondo della moda, di cui per anni è stata la responsabile e la coordinatrice della progettazione delle collezioni nonché delle relative licenze. Ma chi è Anna Fendi? Conosciamo più da vicino, dunque, l’anima creativa di uno dei grandi marchi che hanno reso famosa in tutto il mondo la moda italiana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Meteo in Italia, 40 gradi su Sud e Sicilia: allerta gialla in Veneto e Piemonte

Nata a Roma da Edoardo Fendi e Adele Casagrande, Anna muove i primi passi nel mondo della moda nella boutique di accessori in pelle e guarnizioni in pelliccia aperta dai genitori nel 1925 a Roma, in via del Plebiscito, a cui seguiranno altre quattro. Terminati gli studi superiori, a seguito della prematura scomparsa del padre, inizia a lavorare in pianta stabile con la mamma e le sorelle nella gestione delle boutique di famiglia. Nel 1960 ha l’intuizione di concentrare atelier, showroom, laboratori interni e spazio vendita in un’unica sede, in un ex teatro in via Borgognona, facendola diventare quella storica dell’azienda. Nel 1965, grazie alla mediazione del Conte Savorelli, inizia la lunga collaborazione con Karl Lagerfeld. Nel 1970 è datata la prima collezione Fendi, prima al Pitti di Firenze e poi a Milano mentre nel 1975  apre un punto vendita all’interno del magazzino newyorkese Bergdorf & Goodman.

Chi è Anna Fendi, la stilista e l’imprenditrice della moda. Prima donna italiana a ricevere l’IWF Hall of Fame

Nel 1993 Anna viene affiancata nella direzione creativa del marchio dalla figlia Maria Silvia mentre l’altra figlia, Ilaria, assume il ruolo di shoe designer e di direttore creativo accessori della linea giovane Fendissime. Nel 2001, a seguito della fusione con la holding francese, LVMH, leader mondiale nel settore del lusso, Anna Fendi lascia la responsabilità del reparto creativo alla figlia Maria Silvia che così affianca Karl Lagerfeld, responsabile degli accessori, della linea uomo e bambino del brand.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Covid: torna la paura in Gran Bretagna, nuovo picco contagi della variante Delta

Nell’ottobre del 2011, a coronamento di una lunga carriera di successi, Anna Fendi è la prima donna italiana a essere insignita, a Washington, del prestigioso premio “IWF Hall Of Fame“. Nel 2012 lancia, insieme al compagno Giuseppe Tedesco, il progetto della selezione dei vini AFV – Anna Fendi.