Milano: il video delle violenze dei Carabinieri su un gruppo di ragazzi neri

0
472

Da diverse ore girano sul web i video e diverse testimonianze che ritraggono un gruppo di Carabinieri intervenire con violenza su un gruppo di ragazzi neri a Milano. Le immagini sono state registrate e pubblicate dalle ragazze e dai ragazzi presenti sul luogo. Seppur i video sono inequivocabili, le forze armate ricostruiscono la vicenda in modo diverso.

(Screenshot video Instagram @riphuda)

“Per questo all’arrivo della polizia facciamo sempre i video”. Sono queste le parole che Riphuda ha scritto come didascalia sul video pubblicato su Instagram – che forse, più di tutti gli altri, ha raggiunto diversi canali social ed è arrivato anche a dividere l’opinione pubblica. Un episodio di violenza gratuita, dicono i testimoni presenti sul luogo dell’accaduto.  Succede che, nella giornata di ieri, come spiegano diverse testate, tra cui il Post, un gruppo di militari intervenga all’esterno del McDonald’s nei dintorni dei Navigli, ne consegue, come racconta la stessa testata, riprendendo le testimonianze dei presenti, un’aggressione da parte dei Carabinieri, nei confronti di alcuni ragazzi e ragazze nere. Un video riprendere dei Carabinieri mentre infliggono manganellate ai danni di una ragazza disarmata che stava cercando di difendere un ragazzo a terra e in preda alle forze armate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milano, documenti falsi a terroristi: 7 arresti

Il Post spiega, raccogliendo le dichiarazioni dei testimoni – che alcuni Carabinieri avrebbero spinto un ragazzo che, successivamente, avrebbe risposto in modo provocatorio, scatenando l’ira delle forze armate. Il ragazzo, come si evince dal video, è stato poi picchiato a terra, la ragazza che nel video viene manganellata dai Carabinieri, stava cercando di difendere il ragazzo. Gli eventi avrebbero avuto luogo verso le 6 del mattino. Alcuni testimoni hanno riportato anche un altro fatto, che tingerebbe la vicenda ancor di più in modo grigio: difatti, i ragazzi raccontano che alla fine i Carabinieri avrebbero enunciato frasi razziste. Alcune immagini pubblicate sui social vedono la ragazza con un grosso bernoccolo in testa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caserta, violenze in carcere: misure cautelari per 52 agenti penitenziari

La versione dei Carabinieri sulla vicenda di Milano

Diversa del tutto la versione dei militari. L’Arma ha infatti comunicato che l’intervento è arrivato domenica, dopo una segnalazione di una rissa. Nello stesso comunicato i Carabinieri hanno spiegato che dopo l’intervento hanno fatto allontanare i ragazzi ma questi avrebbero risposto con il lancio di bottiglie di vetro – a quel punto i militari avrebbero fatto disperdere i ragazzi. I Carabinieri, spiega il Post, riprendendo le righe del comunicato, avrebbero denunciato 12 persone e arrestato un ragazzo italiano di 19 anni. Si attende in questi giorni un chiarimento sulla dinamica dell’accaduto, soprattutto dopo che, le immagini hanno fatto in queste ore il giro del web, indignando molti, aprendo un ampia discussione sul web che rimette in primo piano il dibattitto sull’abuso della forza coercitiva da parte delle autorità.