Kenya, assassinata una nota attivista per l’ambiente e i diritti

0
448

Kenya, Joannah Stutchbury uccisa ieri nel viale di casa. Da anni si batteva contro l’abbattimento della foresta

Kenya Joannah Stutchbury
Joannah Stutchbury (foto Facebook)

Joannah Stutchbury era nota per il suo impegno per la protezione della foresta di Kiambu, in Kenya, che portava avanti fa anni. È stata aggredita e uccisa ieri fuori casa sua proprio nella contea di Kiambu e uccisa con alcuni colpi di arma da fuoco, stando alle prime informazioni che raccontano di un’aggressione avvenuta nel vialetto che porta alla sua abitazione. A dare la notizia Paula Kahumbu su Twitter, direttrice di WildlifeDirect in difesa degli elefanti.

Le prime informazioni dicono che la donna sarebbe stata vittima di un’aggressione nel vialetto della sua abitazione. L’assassinio è stato condannato dal presidente Uhuru Kenyatta. Lo stesso l’ha ricordata come “strenua sostenitrice della conservazione del nostro ambiente”. Condanna anche da parte di Amnesty International Kenya.

L’omicidio di oggi fa tornare alla mente quello di un’altra persona molta attiva in difesa dell’ambiente, l’americano Esmond Bradley Martin, avvenuto nel 2018 e ancora oggi rimasto senza mandanti né esecutori. L’uomo viveva da anni in Kenya ed era molto attivo soprattutto sul fronte del commercio di avorio di elefante e del corno di rinoceronte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Piano Ue per il clima: tra dubbi e certezze

H2

Joannah Stutchbury nel braccio della ruspa (foto Facebook)

Proprio nel 2018 una foto di Joannah Stutchbury divenne virale: si aggrappò al braccio di una ruspa per fermare (riuscendoci in parte) la demolizione della foresta. La donna si era trasferita da Nairobi a Kiambu proprio per portare avanti la sua battaglia contro il cosiddetto land grabbing, l’accaparramento delle grandi terre da parte di grandi multinazionali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto Libero De Rienzo, l’attore 44enne colpito da un infarto

A cavallo del secolo la conquista e la deturpazione dell’ambiente in Kenya ha avuto un’accelerazione. Joannah Stutchbury aveva fondato Porini Permaculture, organizzazione dove si insegnato pratiche sostenibili e olistiche.