Franco Battiato, la polemica: “Io escluso dal tributo al maestro”

0
369

Filippo Destrieri, da anni al fianco del maestro Franco Battiato come tastierista nei suoi tour, viene escluso dal del 21 settembre a Verona. Ecco come reagisce. 

Filippo Destrieri ha avuto una lunga collaborazione con il grande artista siciliano, Franco Battiato, infatti è stato il suo tastierista per 20 anni. Ultimamente però è successo un evento che ha scosso Destrieri, cioè non è stato invitato al concertone che si terrà il 21 settembre all’arena di Verona, per omaggiare il maestro. Il tastierista la reputa una grande ingiustizia nei suoi riguardi, ma la cosa non lo stupisce, perché secondo il musicista il mercato musicale punta più al business rispetto alla “condivisione della vera musica tradizionale italiana”.

Il compositore e arrangiatore di Legnano afferma di aver manifestato già pubblicamente attraverso i social la sua indignazione, e molti amici e testate giornalistiche hanno riconosciuto la sua ragione. “Questo purtroppo non può nascondere il fatto che io come tanti altri collaboratori stretti del maestro siamo stati lasciati da parte”, racconta Destrieri.

Al posto del tastierista sono stati assunti nel cast artisti più giovani ed emergenti nel mondo della musica, Destrieri però sottolinea che il suo intento non era sottrarre spazio agli emergenti, ma celebrare Battiato insieme a colore che gli sono stati vicini durante la sua carriera musicale.

“Conosco direttamente Franco dal ’79, anno del tour “L’era del cinghiale bianco” e ho suonato insieme a lui nei successivi eventi live per tutti gli anni ’80 e ’90 seguendolo anche nei momenti di difficoltà in cui gli incassi non andavano alla grande, perché ho sempre creduto nel suo talento», racconta Destrieri.

Filippo Destrieri si prende la sua rivincita con un “solitary tour” dedicato a Franco

Inizierà il prossimo mercoledì 28 agosto a partire da Cotona, una cittadina in provincia di Arezzo. Il tour sarà per l’artista il termine di due anni di lavoro, ma anche un omaggio a Franco Battiato. Infatti non ci saranno ospiti nei concerti di Destrieri che rifaranno le cover del grande maestro, ma proprio la voce di Battiato accompagnerà le note del tastierista, “perchè lui era inimitabile”, afferma il musicista.

Nonostante il musicista stia per compiere 70 anni si sente ancora “arzillo e pieno di energie”, e pronto per il suo “solitary tour” dal titolo “Il padrone della voce”, in onore dell’album di Battiato “La voce del padrone”.

POTREBBE INTERESSARTI: Franco Battiato: quando Pippo Baudo lo trattò così…

Franco Destrieri con Franco Battiato in una foto scattata in un viaggio verso la città di Baghdad:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Filippo Destrieri (@filippodestrieri)