“Quando Pino Daniele cacciò via Lucio Dalla dal palco”, racconta Baglioni

0
624

Claudio Baglioni racconta di quella volta in cui Pino Daniele cacciò via Lucio Dalla dicendogli che non aveva capito niente di una canzone. 

Baglioni racconta una forte lite riguardante due perni della musica italiana: Lucio Dalla e Pino Daniele, e di uno scontro avvenuto tra di loro. In un periodo buio di Dalla, in cui non riusciva a produrre nuove canzoni, cercava di suonare sui palchi di altri artisti come ospite, con il suo sax. E una sera si presentò ad un concerto di Pino Daniele, ma lui non la prese bene e infatti gli urlò proprio sul palco “sei un cane, non hai capito niente del pezzo“, e lo cacciò in modo brutale. Ma Lucio Dalla senza alcun timore raccontò questa storia a tutti, definendosi come vittima.

Pino Daniele non seppe come reagire alla situazione e chiamò subito Baglioni per chiedere consigli e sfogarsi. “Ma questo Dalla, perché non incide un bel disco invece di suonare così?”, racconta nell’intervista Claudio Baglioni. Ma Lucio Dalla racconta qual era il problema che lo attanagliava, non sapere quando “chiudere il sipario”, e terminare la sua carriera il bellezza. “Non vorrei finire così”, confessa il cantautore bolognese.

Il duetto Lucio Dalla e Pino Daniele

Nonostante le discordie tra i due, insieme facevano un effetto straordinario. Allo Stadio Collana, tappa napoletana del Bonne Soirée Tour di Daniele, era il 1987, e Dalla e Daniele cantano insieme “Caruso”. Il cantautore napoletano aveva 32 anni, quasi la metà di quanti ne avrebbe oggi: capelli lunghi e scuri, fascetta sulla fronte, ampia camicia hippie e jeans sfrangiati. Mentre Lucio Dalla di anni ne ha 44, ed è vestito con i suoi tipici occhialini tondi, barba nera, panama bianco e calzoni a righe bianche e nere, e sax al collo, e ed è l’ospite dello show.

“In un momento in cui tutti cantano in inglese, e anch’io, lui ha fatto un pezzo in napoletano, eccolo qua!”, annuncia Pino, e mentre presenta la sua guess star il pubblico va in visibilio, e scandisce a gran voce il nome di Lucio, che siede alla tastiera e attacca “Caruso”. L’artista napoletano entra nella canzone piano piano nel ritornello cantando  “Te voglio bene assaje…”, seduto in un angolo, microfono in una mano e sigaretta nell’altra e colorando con straordinaria maestria i versi di Dalla.

POTREBBE INTERESSARTI: Rino Gaetano: a 40 anni dalla sua misteriosa morte parla la sorella Anna

Durante il video disponibile sulla piattaforma YouTube è visibile il gioco di sguardi fra i due cantanti, c’è da una parte Pino Daniele che vuole lasciare spazio al suo ospite, mentre Dalla ne vuole sempre di più cerando di essere lui il protagonista della scena. Ma durante il brano i due ovviamente non si parlano né si guardano: tutto è nell’aria, tutto s’intuisce ascoltandoli e guardandoli, il tutto coronato da una musica che resterà eterna.