Roma-Fiorentina, dove vederla. Il ritorno di Mou dopo 4mila giorni

0
77

L’ultima partita di A dello Special One nel maggio 2010. Prima avversaria la Viola di Italiano

Roma-Fiorentina, dove vederla

Roma-Fiorentina, dove vederla

 Roma-Fiorentina, dove vederlaDopo la vittoria contro il Trabzonspor nella partita d’esordio stagionale che vale il primo atto del playoff della Conference League, José Mourinho torna ad allenare in Serie A dopo oltre 4mila giorni (4.116 per la precisione). Debutto della stagione 2021-22 fra le mura di casa (diretta tv dalle 20:45 su Dazn), con il tifo dello stadio Olimpico che spera con il portoghese di migliorare il piazzamento dello scorso anno. «La crudele verità è che un club come questo non abbia vinto da tanto, forse troppo tempo», parola del tecnico che con la vittoria sul Siena per 1-0 grazie al gol di Diego Milito nel maggio 2010 fu protagonista della stagione che spezzò proprio i sogni scudetto dei giallorossi. Ora per Mou comincia una nuova sfida, dopo tante esperienze all’estero. Prima sfidante la Fiorentina del collega Vincenzo Italiano e del patron Rocco Commisso, alle prese in questi giorni con il caso Vlahovic, con il talento serbo ancora indeciso se rimanere o meno un altro anno in Viola e distratto dalle sirene di mercato, tra Atletico Madrid e Tottenham. La sfida è aperta, perché entrambe le formazioni sono in fase di rodaggio, anche se sarà importante vincere sin da subito. Per i giallorossi Mourinho ha un progetto importante, rafforzato anche dall’arrivo di Abraham, con l’ex Chelsea che siederà questa sera in panchina, ma le vittorie potrebbero arrivare nel tempo, con molti meccanismi ancora da affinare. Proseguono le osservazioni del tecnico portoghese sul manto erboso dell’Olimpico, anche se Mou preferisce allontanare le voci che imputerebbero, secondo lui, l’infortunio muscolare di Smalling alle condizioni del campo. «Piuttosto peseranno le assenze di Dzeko (andato all’Inter e al gol sin da subito con la maglia nerazzurra) e Spinazzola (fuori per altri cinque mesi dopo l’infortunio rimediato in Nazionale durante gli Europei, con la rottura del tendine di Achille), due giocatori difficilmente sostituibili. Aspetto qualcosa dal mercato, magari un centrocampista, ma per ora lavoro con chi ho a disposizione». Sulla sponda viola, Italiano nella conferenza stampa della vigilia ha annunciato Biraghi come nuovo capitano, dopo la partenza di German Pezzella, che andrà a giocare al Betis, mentre più che preoccupato dalla possibile partenza di Vlahovic, il nuovo tecnico dei toscani pensa già alla sfida con i giallorossi. «Quello è il motivo per il quale fatico a prendere sonno, tutto il resto è risolvibile e sono fiducioso per quanto sarà in grado di fare la società, anche sul mercato».

 

Così in campo

In un agosto che può offrire ancora tanti cambiamenti nelle formazioni, con la condizione atletica precaria e gli assetti tattici ancora da affinare, Roma e Fiorentina cercheranno di conquistare i primi punti in questa stagione con gli uomini già pronti e a disposizione. I giallorossi, soprattutto a centrocampo, potrebbero fare turnover, solo per presentarsi al meglio alla sfida di ritorno con il Trabzonspor giovedì. Mourinho pensa a Kumbulla accanto a Mancini, per far rifiatare Ibanez, che potrebbe rivelarsi molto utile contro la velocità di Gervinho in coppa, mentre sulle fasce come terzini giocheranno di nuovo Vina e Karsdorp. Accanto a Veretout potrebbe giocare dal primo minuto Diawara al posto di Cristante in mediana, mentre alle spalle dell’unica punta Shomurodov, saranno riconfermati i tre tenori Mkhitaryan, Pellegrini e Zaiolo. I Viola risponderanno con Dragowski in porta, Igor e Milenkovic come centrali, il nuovo capitano Biraghi e Venuti come terzini, il primo a sinistra e il secondo a destra. Pulgar al centro della mediana distribuirà palloni a Castrovilli e Bonaventura, mentre il centravanti Vlahovic sarà assistito in avanti da Gonzalez, l’acquisto più dispendioso della società toscana in questa sessione di calciomercato estivo, e Callejon, che proverà a riscattarsi dalla prima stagione poco continua a Firenze. Nessun pronostico è da escludere in questo esordio di campionato. La Fiorentina potrebbe averne di più in termini atletici, perché la Roma è già costretta a far ruotare i suoi uomini per il doppio impegno, in Italia e in Europa.

 

Potrebbe interessarti anche: Inter-Genoa 4-0, tutto facile per i nerazzurri

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter