Atalanta-Bologna, dove vederla. Sfida Gasperini-Mihajlovic

0
83

Gli emiliani con Arnautovic al Gewiss Stadium. Per la Dea Pessina dietro le punte Ilicic e Muriel

 Atalanta-Bologna, dove vederla

Atalanta-Bologna, dove vederla

Atalanta-Bologna, dove vederla- Entrambe a punteggio pieno dopo le vittorie contro Torino e Salernitana, Atalanta e Bologna si sfidano al Gewiss Stadium per continuare a fare bene in questa stagione. I bergamaschi devono approfittarne prima della sosta e prima di ritrovarsi nella spirale del turnover tra campionato e impegni europei. Mihajlovic vuole continuare a far crescere i suoi, anche con il riscontro dei risultati, perché dopo il passo falso della Coppa Italia contro la Ternana, ora per i rossoblù non vi è niente al di fuori della Serie A. Sarà una sfida interessante anche per gli interpreti in campo (diretta tv dalle 18:30 su Dazn), perché dopo l’ottavo di finale degli ultimi Europei si ritroveranno faccia a faccia anche Pessina e Arnautovic, protagonisti di quell’Italia-Austria che vide gli Azzurri qualificarsi ai supplementari, dopo che venne annullata all’attaccante rossoblù una rete che avrebbe potuto mettere Roberto Mancini e la sua squadra in seria difficoltà. In quella circostanza andò bene all’Italia, questa volta Mihajlovic punta invece tutto sull’austriaco, ancora una volta al centro dell’attacco emiliano. La minaccia dell’attaccante Gian Piero Gasperini la conosce bene, perciò ha già avvertito i suoi sul come dover stare in campo e coprire ogni spazio. «Sono veloci e pericolosi sui calci piazzati», ha raccontato il tecnico della Dea. «Noi dobbiamo crescere nel gioco e sul piano tecnico». L’allenatore sa bene quanto sia stato difficile vincere a Torino contro i Granata, perciò si aspetta un grande passo in avanti da parte dei suoi. Mihjalovic ha invece parlato anche di mercato, ricordando quanto sia importante un giocatore come Tomiyasu, ma allo stesso tempo non esclude ancora la possibilità che le sirene del mercato tornino a suonare a pochi giorni dalla chiusura delle contrattazioni. «L’offerta vera ancora non è arrivata e siccome siamo ancora in emergenza, qualora servisse qualche minuto potrebbe giocare anche lui», riferendosi al difensore giapponese che comunque è rientrato dalle Olimpiadi di Tokyo e ancora è in fase di recupero della migliore condizione.

Così in campo

Con queste premesse, Gasperini punterà a conquistare la vittoria nella prima in casa dei bergamaschi e per farlo, con Zapata ancora fermo per infortunio (dovrebbe tornare dopo la metà di settembre), ci sarà Josip Ilicic al fianco dell’inamovibile Muriel, con Pessina che con il rientro di Freuler sarà avanzato al ruolo di trequartista. A centrocampo, con lo svizzero accanto a Pasalic, gli esterni saranno invece occupati da Gosens e Maehle, lasciando la fase difensiva al terzetto Palomino, Demiral, Djimsiti, anche se quest’ultimo potrebbe essere sostituito dal rientrante Toloi. Musso tra i pali ancora una volta a difendere la porta nerazzurra. Per quanto riguarda invece la sponda emiliana, Mohajlovic ha più o meno gli uomini contati e farà nuovamente affidamento sul suo consueto modulo, ampiamente utilizzato anche lo scorso anno. Skorupski tra i pali, Hickey e De Silvestri, con il secondo già in gol al debutto, sulle fasce. Bonifazi e Medel come coppia difensiva centrale. In mediana spazio per Dominguez e Kingsley mentre, se Barrow partirà effettivamente dalla panchina, all’altezza della trequarti dietro il centravanti austriaco giocheranno Sansone, Orsolini e Svanberg, anche per via delle squalifiche di Soriano, Schouten e del nuovo acquisto Theate. Lo stato di salute dell’infortunato Djiks è invece ancora tutto da valutare, ma quasi sicuramente questa sera a Bergamo non ci sarà. Il Bologna punta il colpo esterno rispettivamente ai mezzi che ha, ma la Dea, per quanto ancora alla ricerca della condizione fisica migliore, vuole subito ricandidarsi come pretendente al titolo per coronare finalmente la sua crescita con un trofeo.

 

Potrebbe interessarti anche: Verona-Inter 1-3: subito doppietta per Correa

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter