L’Isis torna a colpire: attentato in un supermercato della Nuova Zelanda

0
501

Tornano i Talebani e torna a colpire l’Isis, nella notte italiana a cavallo tra il 2 e il 3 settembre attentato in un supermercato di New Lynn sobborgo di Auckland. Il bilancio

Attentato Isis New Lynn
Screenshot nzherald.co.nz

Con il ritorno al potere dei Talebani in Afghanistan riprende fiato l’azione terroristica dell’Isis. Nella notte italiana a cavallo tra il 2 e il 3 settembre un grave fatto di cronaca ha scosso New Lynn sobborgo di 20.000 abitanti a dieci chilometri da Auckland. Una delle principali centri della Nuova Zelanda situata nel settore nord della seconda isola.

—>>> Leggi anche La minaccia dell’Isis mette a rischio l’evacuazione in Afghanistan

I fatti. Era pieno pomeriggio in un affollato supermercato di New Lynn, in Nuova Zelanda sono dieci ore avanti rispetto all’ora italiana, quando un cittadino di etnia cingalese originario dello Sri Lanka, peraltro già noto alla Polizia locale come cellula dormiente, si è introdotto con un coltello a serramanico nel centro commerciale.

Attentato ISIS in un supermercato di New Lynn

L’azione è stata repentina. L’uomo, immigrato nel 2011 in Nuova Zelanda, ha colpito con diversi fendenti sei persone, alcune in maniera grave. Tre persone sono in pericolo di vita e sono sottoposti a delicate cure presso l’Auckland City Hospital. L’uomo, come detto, era sotto pedinamento come potenziale terrorista e questo fattore ha impedito la strage.

La polizia, infatti, è riuscita a braccarlo all’interno del mall e, nell’arco di 60 secondi, lo ha prima raggiunto, poi isolato e infine abbattuto con diversi colpi di arma da fuoco. L’uomo è morto sul colpo.

A dare notizia dell’accaduto alla stampa internazionale è stata la Premier neozelandese Jacinda Arder. “Quello che è successo oggi a New Lynn – ha sottolineato visibilmente scossa la premier – è spregevole, sbagliato, odioso”.

Nella conferenza stampa la Arder, forte delle informazioni fornite dalla Polizia neozelandese, ha sottolineato che l’attentato è chiaramente ispirato dall’Isis e che nonostante il costante pedinamento l’uomo è comunque riuscito a porre in essere il suo intento terroristico.