Cristina Pellegrino, carriera e curiosità sull’attrice: ecco cosa sapere

0
80

Chi è Cristina Pellegrino, carriera e curiosità sull’attrice romana, tra gli ospiti di Propaganda Live: ecco cosa sapere.

(Instagram)

Tra gli ospiti della puntata di questa sera, 10 settembre, della trasmissione Propaganda Live, che torna su LA7, condotta come sempre da Zoro, c’è l’attrice Cristina Pellegrino. Si tratta di un volto davvero popolare, anche se magari il nome a molti non dirà nulla. Ha infatti partecipato a diverse pellicole e fiction negli ultimi anni. Classe 1971, nata a Roma, la donna ha frequentato l’IFTS, il corso di perfezionamento per attori del Teatro stabile del Veneto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Il Pojana: chi è e a chi si ispira il personaggio di Andrea Pennacchi

La sua formazione quindi è proseguita con la Clesi Arte e la S.A.T. Davvero pochissimo possiamo scoprire della sua vita privata, anche dando una sbirciata al suo profilo Instagram, che usa in maniera estremamente professionale. L’attrice conosce tre lingue oltre all’italiano e parla infatti francese, inglese e tedesco. Dalle informazioni in rete, scopriamo che è appassionata di sport.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Francesca Mannocchi, la malattia: cos’ha e come l’ha scoperto

Carriera e curiosità su Cristina Pellegrino, amata attrice italiana

In particolare, ama la danza e il nuoto, che ha avuto la possibilità e la fortuna di praticare. Lunga la sfilza di pellicole che ha interpretato sul grande schermo, per citarne alcune Nessuno mi può giudicare, Il vegetale e La meglio gioventù. Tante sono anche le fiction, una su tutte La linea verticale, la serie televisiva ideata e sceneggiata da Mattia Torre, che racconta in maniera ironica e autobiografica il dramma della malattia.

Ha di recente recitato al fianco di Claudia Pandolfi e Simone Liberati nella fiction di Raiuno, “Chiamami ancora amore”. Sul grande schermo, l’abbiamo vista in due pellicole molto interessanti di recente uscita, ovvero “Figli”, diretto da Giuseppe Bonito e sceneggiato da Mattia Torre, morto prima dell’uscita della pellicola, e “Favolacce”, acclamatissimo e premiatissimo film dei fratelli D’Innocenzo.