Milan-Venezia, dove vederla. Tre punti per continuare a correre

0
66

L’Inter ha vinto, il Napoli è avanti. Il Diavolo deve battere i veneti per non perdere contatto con la vetta

Milan-Venezia, dove vederla

Milan-Venezia, dove vederla

Milan-Venezia, dove vederla– L’Inter continua a correre dopo aver rimontato al Franchi la Fiorentina di Vincenzo Italiano. Il Napoli è pronto a sfidare la Sampdoria per continuare la sua corsa per uno scudetto che in città si fa fatica a nominare. Il Milan di Stefano Pioli è chiamato a battere il Venezia di Zanetti neopromosso. Il Diavolo, nonostante i tanti impegni ravvicinati, non può permettersi di perdere punti (diretta tv dalle 20:45 su Dazn e su Sky Sport canale 201, 202, 213 o 251) anche se continua a essere orfano dei suoi attaccanti di ruolo Ibrahimovic e Giroud. Le differenze tecniche restano comunque molto ampie, ma il tecnico della formazione ospite è comunque fiducioso. Zanetti probabilmente ridisegnerà la sua formazione, provando a cambiare ciò che non ha funzionato fino a questo momento. I cartellini gialli finora sono stati troppi, perciò la squadra dovrà trovare già da stasera il modo per fermare regolarmente giocatori temibili come i rossoneri. Su tutti tonerà titolare dal primo minuto l’ex di questa gara Caldara, che dopo il grave infortunio subito in carriera non ha più trovato la sua condizione migliore e sta provando in questa stagione a riprendersi la Serie A con continuità.

Così in campo

A San Siro i rossoneri vogliono sbrigare velocemente la pratica, togliendo subito al Venezia le speranze di mettere in difficoltà i padroni di casa. Riproposto quindi il classico 4-2-3-1 di Pioli, con Maignan a porta e la linea di difesa formata da Theo Hernandez, Romagnoli, Gabbia e Kalulu. Nonostante l’assenza di Calabria, ancora non al meglio, il tecnico è comunque determinato a fare turnover dietro, con Kjaer che si è infortunato contro la Juventus e Tomori che invece potrà concedersi un turno di riposo, dopo aver giocato ogni gara finora. A centrocampo le chiavi della mediana saranno ancora una volta affidate a Tonali, che finalmente sembra essersi preso il reparto sulle spalle. Kessié potrà quindi riposarsi e l’ex Brescia giocherà così accanto a Bennacer. Dietro a Rebic, che scenderà ancora una volta in campo da prima punta, ci saranno Leao, Brahim Diaz, in un ottimo momento e Florenzi, che in posizione avanzata avrà un’ottima opportunità per far bene. Zanetti tornerà invece sul 4-3-3, con Maenpaa in porta, Molinaro, Ceccaroni, Caldara e Mazzocchi in difesa, mentre i cambiamenti maggiori avverranno nei reparti avanzati. L’israeliano Peretz a centrocampo farà compagnia a Vacca e Busio, mentre in avanti sarà Aramu a giocare dal primo minuto largo a destra per supportare la manovra offensiva dei veneti, alla quale daranno il loro contributo anche Johnsen e la prima punta francese Henry, già in gol contro l’Empoli in uno scontro diretto per la salvezza, se già così si può definire. Il Milan parte nettamente favorito, ma gli uomini di Zanetti sono pronti a rendere onore al campo di San Siro.

 

Potrebbe interessarti anche: Fiorentina-Inter 1-3: i nerazzurri rimontano i viola

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter