Sampdoria-Napoli, dove vederla. Spalletti senza turnover

0
74

I partenopei vogliono rimanere in testa alla classifica. Blucerchiati con l’ex Quagliarella e Caputo

Sampdoria-Napoli, dove vederla

Sampdoria-Napoli, dove vederla

Sampdoria-Napoli, dove vederlaDopo i successi di Inter e Milan contro Fiorentina e Venezia, il Napoli di Luciano Spalletti vuole continuare a sognare. Per rimanere in testa alla classifica di Serie A dovrà però superare la Sampdoria di Roberto d’Aversa a Marassi, con i blucerchiati che difficilmente concederanno una partita facile ai partenopei e il capitano Quagliarella che da ex tanti gol ha segnato alla squadra della sua città (diretta tv dalle 18:30 su Dazn). La formazione ospite sarà ancora una volta trascinata da uno dei leader della difesa e dello spogliatoio intero, quel Kalidou Koulibaly che ha già segnato due reti in questa stagione, assolutamente non banali o poco significative. Il primato va quindi ripreso a partire dai pilastri di una squadra che con l’apporto tattico di Spalletti è stata completamente rivitalizzata, ma deve conquistare i tre punti se vuole riportarsi Milan e Inter alle spalle. Il calcio dei blucerchiati con il nuovo allenatore invece non ha ancora pienamente convinto, a differenza dei partenopei, ma i padroni di casa andranno comunque a caccia di punti con Caputo a fare da spalla al capitano ormai veterano della categoria, ma non per questo meno decisivo. Al momento è da escludere, dalla sua parte, che il tecnico degli azzurri possa fare turnover, dopo essersi portato nelle recenti partite tante certezze e pochi dubbi. Sul piano della condizione la squadra di Spalletti sta vivendo un ottimo momento, con gli unici dubbi nell’undici iniziale che riguardano i ballottaggi Rrahmani-Manolas per la difesa e Zielinski-Elmas per il centrocampo, con il polacco che non sembra essere ancora tornato nella sua forma migliore dopo l’infortunio rimediato una ventina di giorni fa. Meret dovrebbe essere invece recuperato del tutto, per quanto contro i blucerchiati dovrebbe giocare nuovamente Ospina.

Così in campo

Una volta sciolti i nodi di formazione, che rimarranno probabilmente fino a pochi minuti dall’inizio della gara, il Napoli confermerà- il suo 4-2-3-1, con Osimhen unica punta e gli esterni Insigne e Politano a supportarlo. Se giocherà Zielinski dal primo minuto, il trequartista polacco potrà tranquillamente contare sulla solidità di mediani come Fabian Ruiz e Anguissa. Lo spagnolo sembra essersi definitivamente ritrovato dopo un periodo di flessione, il camerunense ha fatto ben sin da subito, con Spalletti che si è convinto a promuoverlo immediatamente a titolare, ora che la mediana azzurra sembra aver trovato finalmente il suo equilibrio. In difesa accanto a Koulibaly con tutta probabilità giocherà Rrahmani, favorito sul difensore greco, mentre le fasce si riconfereranno compito per Di Lorenzo, a destra, e Mario Rui, a sinistra. Per fermare i partenopei D’Aversa intende affidarsi al solito modulo, un prudente 4-4-2 ma che sfrutterà sia la doppia punta, sia il talento delle ali. Saranno così Caputo e Quagliarella in avanti, oltre a Candreva e Damsgaard sulle fasce a dover superare la retroguardia napoletana, mentre Thorsby ed Ekdal copriranno la mediana. Davanti al portiere Audero, che difenderà anche in questa difficile sfida i pali blucerchiati, la linea a quattro sarà composta dai titolarissimi Augello, Colley, Yoshida e Bereszynski, senza alcun accenno a un possibile turnover di fronte a una partita così importante.

 

Potrebbe interessarti anche: Spezia-Juventus 2-3: Allegri la spunta con De Ligt

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter