Stefano Mordini: chi è il marito di Valentina Cervi

0
132

L’attrice Valentina Cervi ha debuttato nel mondo del cinema nel 1988 e da allora ha partecipato a svariati film nel corso degli anni. Valentina è figlia d’arte, infatti i suoi genitori sono stati produttori e suo padre è figlio di due attori. Anche il marito di Valentina lavora nel mondo del cinema e si chiama Stefano Mordini.

Stefano Mordini, Valentina Cervi
Pascal Le Segretain/Getty Images

Valentina Cervi, classe ’74, ha debuttato nel cinema nel 1988, con la commedia “Mignon è partita” di Francesca Archibugi. Nel 1996 ha cominciato a farsi conoscere dal pubblico con la partecipazione al film “Ritratto di signora” di Jane Campion.

Dopo aver recitato in “La via degli angeli” di Pupi Avati e “Rien sur Robert” di Pascal Bonitzer nel 1999, è stata candidata al Nastro d’argento per il primo film e al Premio César per il secondo. Nello stesso anno ha preso parte ad uno spot pubblicitario di Illycaffé insieme a Massimo Ghini, diretto da Francis Ford Coppola. Da allora ha iniziato ad avere sempre più ruoli sia in Italia che all’estero.

Valentina è figlia d’arte: suo padre, Tonino Cervi –figlio degli attori Gino e Ninì – è stato regista e produttore, sua madre, Marina Gefter, è stata una produttrice. Valentina, a sua volta, si è sposata con un uomo che lavora nel mondo del cinema: Stefano Mordini.

Stefano Mordini e Valentina Cervi: un amore nato sul set

Stefano Mordini
Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Stefano Mordini e Valentina Cervi si sono conosciuti nel 2005 mentre erano sul set di “Provincia meccanica”, la prima opera di Stefano: l’uomo lavora come regista. La coppia ha due figli: Margherita, nata nel 2013 e un secondogenito nato nel 2016.

Nato nel 1968 a Marradi (Firenze), Stefano negli anni ’90 ha iniziato a collaborare come regista e produttore esecutivo con la società St/art, che si occupa della produzione di cortometraggi, spot e documentari.

Nel 1996 è stato proiettato alla Mostra internazionale di Venezia il suo primo lavoro di fiction: un corto intitolato “I ladri”. Nel 2005 ha diretto “Provincia meccanica” con Valentina Cervi e Stefano Accorsi con cui ha partecipato al Festival di Berlino.

I suoi ultimi lavori sono: “Gli infedeli” (al quale ha partecipato anche Valentina) e “Lasciami andare” del 2020 e “La scuola cattolica” uscito quest’anno.