Sandro Giacobbe: la battaglia contro il cancro sua e del figlio Andrea

0
190

Il cantautore Sandro Giacobbe, ospitato nello studio di Domenica Live, ha raccontato della sua lotta contro un tumore alla prostata. In passato, Giacobbe si era già ritrovato ad affrontare il cancro contratto dal figlio, Andrea.

Sandro Giacobbe
Sandro Giacobbe/Instagram

Sandro Giacobbe è un cantautore genovese, conosciuto per i suoi lavori come “Il giardino proibito”, “Signora mia” e “Mi va che ci sei”. Ha da poco pubblicato il suo nuovo disco “Il nostro tempo”.

Giacobbe ha 71 anni e, nel corso della sua vita, si è trovato ad affrontare il più insidioso dei mali: un tumore che lo ha colpito alla prostata. Dopo aver combattuto il cancro, il cantante è stato ospitato nel programma “Domenica Live”, dove ha raccontato della sua battaglia, ricordando di aver già avuto a che fare con la malattia anni prima, in quanto anche il figlio aveva avuto un tumore all’addome.

Sandro Giacobbe: il racconto della lotta contro la malattia

Sandro Giacobbe
Sandro Giacobbe/Instagram

Era il 2015 quando Sandro Giacobbe è stato ospitato a “Domenica Live”, insieme alla compagna Marina Peroni, con Barbara D’Urso: durante la trasmissione, il cantautore ha parlato della sua vita privata e delle sfide affrontate da lui e dalla sua famiglia.

Sandro ha scoperto della malattia a dicembre del 2014 e l’anno successivo, a febbraio, si è sottoposto all’operazione. “Quella alla prostata in sé è un’operazione semplice” – ha spiegato – “ma può dare due controindicazioni”, ovvero incontinenza e perdita della potenza sessuale.

L’operazione, fortunatamente, è andata bene ed il cantautore è guarito dalla malattia. Sandro ha poi spiegato che anche il figlio si era ritrovato a dover lottare contro lo stesso male.

Andrea, il figlio di Sandro Giacobbe e Marina, ha contratto un tumore all’addome all’età di 13 anni ed ha dovuto affrontare un ciclo di chemioterapia: nonostante le difficoltà, anche Andrea ora è in salute.

Dopo le prime cure, sembrava che il figlio fosse guarito m,a dopo tre anni, era saltata fuori una recidiva, così i genitori si sono trovati davanti ad una difficile scelta: fare operare Andrea.

L’artista ha ricordato l’accaduto, aggiungendo che “un papà non dovrebbe mai sentire che suo figlio ha un tumore ed è in pericolo di vita” e che avrebbe preferito morire lui al posto di Andrea.

Nonostante le avversità della vita, la famiglia di Sandro Giacobbe è riuscita a vincere la terribile malattia e a restare unita.