Massimo Cacciari non ce l’ha fatta: lutto per la morte del 21enne

0
569

La scomparsa di Massimo Cacciari ha colpito tutta la città: il giovane tetraplegico è risultato positivo ma era stato ricoverato negativo

La sua scomparsa ha gettato un’intera comunità nel dispiacere. Massimo Cacciari a Faenza era ben conosciuto e ben voluto da tutti. Tetraplegico dalla nascita, questa sua condizione lo ha costretto al ricovero presso il reparto di terapia intensiva per l’insorgere di altri problemi.

Era stato ricoverato ovviamente sottoponendosi al tampone che aveva dato esito negativo ed era anche perché era vaccinato. Nel corso della degenza in ospedale purtroppo il giovane non ce l’ha fatta. Solo dopo, nel corso di ulteriori accertamenti, si è scoperto che aveva contratto il virus, senza però alcun sintomo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caso di omicidio-suicidio, resta senza genitori un bambino di 10 anni

Massimo Cacciari, il dolore degli amici

Sui social tante foto con gli amici, parenti e persone care in momenti di gioia. C’è con scatto con Massimo che ha sul capo una corona d’alloro per festeggiare la fine del percorso di studi. Sorriso che purtroppo chi voleva bene non vedrà più.

A Faenza nelle ultime ore stanno aumentando i casi Covid positivi. Guardano l’ultimo bollettino pubblicato ieri, la provincia faentina è la prima tra tutte le altre della regione, scavalcando Bologna rispetto al bollettino precedente.

Su questo dato pesano i casi rilevati nella casa di riposo per gli anziani Fratelli Bedeschi di Bagnacavallo dove 28 persone sono risultate positive ai nuovi tamponi effettuati nella giornata di giovedì.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19: l’OMS dà il via ad una nuova indagine per scoprirne l’origine

In tutta la provincia di Ravenna 28 è anche il numero delle guarigioni. Dall’inizio della pandemia, più di un anno e mezzo fa, i casi in tutto il territorio provinciale sono 34.081 contagi.