Elezioni comunali: si torna al voto per eleggere 65 sindaci

0
174

Si ritorna a votare per i ballottaggi delle elezioni comunali: verranno scelti i sindaci di 65 comuni, tra cui dieci capoluoghi di provincia che comprendono Roma e Torino. Sarà possibile votare oggi, fino alle 23.00, e lunedì dalle 7.00 alle 15.00.

Oggi, domenica 17 ottobre, e lunedì 18 ottobre sarà possibile votare per i ballottaggi delle elezioni comunali: verranno scelti i sindaci di 65 comuni. Tra questi, dieci sono capoluoghi di provincia: Roma, Torino, Trieste, Varese, Savona, Latina, Benevento, Caserta, Isernia e Cosenza.

Sarà possibile votare fino alle 23.00 di questa sera e lunedì si potrà votare dalle 7.00 alle 15.00. Gli elettori coinvolti sono circa 5 milioni.

Elezioni comunali: i ballottaggi nelle giornate del 17 e 18 ottobre

Nella giornata di oggi è stato registrato un calo dell’affluenza alle alle 12.00: 9,73% (non sono state prese in considerazione le comunali in corso nel Friuli Venezia Giulia). Durante il primo turno, nello stesso orario, era stata rilevata un’affluenza del 12,18%.

elezioni comunali screenshot

A Roma lo scontro è tra Enrico Michetti e Roberto Gualtieri come successore di Virginia Raggi. Le previsioni per questo secondo turno sono insicure: nel primo turno Michetti – candidato di centrodestra – è riuscito ad ottenere il 30,14% dei consensi; Gualtieri – tra i fondatori del Partito Democratico – invece si era fermato al 27,03%.

Per quanto riguarda Torino, dopo i 5 anni di mandato di Chiara Appendino, gli elettori sceglieranno tra Stefano Lo Russo e Paolo Damilano. Dopo il primo turno, Lo Russo – candidato del centrosinistra – è in vantaggio con il 43,86%; Damilano – del centrodestra – ha ottenuto il 38,9%

In Campania si sta votando per otto comuni: con una particolare attenzione ai capoluoghi di Caserta e Benevento, sono coinvolte anche Afragola, Volla, Battipaglia, Eboli, Melito, Vico Equense. A Caserta e Benevento la sfida è tra i sindaci uscenti Carlo Marino (con il 35,3% delle preferenze al primo turno) e Clemente Mastella (con il 49,33% delle preferenze al primo turno) ed i loro rispettivi sfidanti Gianpiero Zinzi (30,1%
) e Luigi Diego Perifano (32,34%).