Tragico incidente a Varese: 14enne morto in una vasca di depurazione per recuperare il pallone

Incidente in provincia di Varese coinvolge un 14enne che cade in una vasca di depurazione nel tentativo di recuperare il pallone. 

Foto a puro scopo illustrativo

Tragico incidente accade oggi, 17 ottobre a Castellanza, in provincia di Varese: un ragazzo di 14 anni è stato ritrovato senza vita in una vasca di depurazione. Il ragazzo è stato recuperato grazie all’intervento dei sommozzatori dei Vigili del fuoco ed è stato portato subito all’ospedale di Legnano. Per il 14enne però non c’è stato nulla da fare, ed è morto poco dopo essere giunto al Pronto soccorso.  Il ragazzino è stato trovato in arresto cardiaco al momento dell’arrivo dei soccorritori.

E’ morto così un ragazzino mentre stava giocando a pallone all’interno degli stabilimenti della «Ecosis srl», una tintoria industriale a Castellanza, nel Varesotto. Secondo i carabinieri, la causa del decesso sarebbe da ricondurre nel momento in cui il ragazzino stava giocando a pallone con alcuni coetanei nei pressi di una cisterna d’acqua in un’area industriale in via Isonzo, nella città di Castellanza. Il tragico incidente però è avvenuto quando la palla è caduta all’interno della vasca. Per recuperarla, il 14enne ha perso l’equilibrio ed è caduto all’interno della cisterna precipitando sul fondo della vasca, dalla quale non è più riemerso, probabilmente a causa del risucchio e della corrente della vasca sempre attiva.

POTREBBE INTERESSARTI: Caso del deputato ucciso: presunto assassino figlio di alto funzionario

Ad allertare la famiglia e i soccorsi sono stati i compagni con cui il ragazzo stava giocando. Sul luogo dell’incidente sono giunti un elisoccorso partito dall’ospedale Sant’Anna di Como, un’ambulanza della Croce rossa di Legnano e un’automedica.