Chi sono i tre ballerini italiani morti in un incidente nel deserto

0
244

Un tragico incidente nel deserto dell’Arabia Saudita ha spezzato la vita a tre noti ballerini italiani: ecco chi sono.

Il mondo dello spettacolo italiano è in lutto per la tragica morte di tre ballerini professionisti italiani in Arabia Saudita. A causa di un incidente nel deserto a Riad hanno perso la vita Antonio Caggianelli, Giampiero Giarri e Nicolas Esposto. I ballerini erano giunti nel Paese arabo per esibirsi in occasione dell’inaugurazione di un teatro. Approfittando del giorno libero avevano deciso di fare un’escursione e, per cause ancora in fase di accertamento, i veicoli su cui viaggiavano sono precipitati in una scarpata.

caggianelli, giarri, esposto, i ballerini morti in un incidente nel deserto
Antonio Caggianelli, Giampiero Giarri e Nicolas Esposto

La comitiva era composta complessivamente da dieci persone: oltre ai tre ballerini italiani sono morte anche altre due persone. Diverse i feriti, tutti soccorsi in elicottero e trasportati in ospedale. Dopo il tragico incidente la Farnesina, attraverso l’ambasciata d’Italia, si è subito attivata per informare le famiglie delle vittime. Centinaia i messaggi struggenti condivisi sui social dai colleghi e amici.

Ti potrebbe interessare anche -> Caso del deputato ucciso: presunto assassino figlio di alto funzionario

Il dolore per la tragica morte dei ballerini italiani nel deserto dell’Arabia Saudita

Secondo quanto si apprende tutti e tre i ballerini erano stati nel cast del musical “Aggiungi un posto a tavola”, prodotto dal teatro Brancaccio di Roma sotto la direzione di Gianluca Guidi. Antonio Caggianelli aveva 33 anni ed era originario di Bisceglie, provincia di Barletta. Dagli addetti ai lavori era considerato uno dei talenti emergenti della sua generazione.

“La scomparsa del nostro giovane concittadino ci addolora”, si legge in una nota di cordoglio del sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, che lo ricorda per essersi sempre “fatto apprezzare e voler bene da tutti”. Recentemente aveva preso parte all’edizione 2021 della Notte della Taranta. “Di Antonio, prima di ogni passo, prima di ogni sguardo arrivava il suo sorriso, bello come il porto della sua città, Bisceglie”, si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale della manifestazione pugliese.

Anche Giampiero Giarri era già un affermato ballerino. Aveva 32 anni, era nato a Tivoli ed era residente a Tor San Lorenzo, in provincia di Roma, dove viveva con la madre. Il cantante e attore Giò Di Tonno, con cui il danzatore aveva lavorato a teatro, ha scritto in un toccante messaggio su Instagram di non riuscire “a trovare un senso a tutto questo. So solo che la vita sa essere davvero crudele”.

Nicolas Esposto era il più giovane delle tre vittime: aveva 28 anni, era nato in Francia ma era cresciuto a San Giovanni Gemini, nell’Agrigentino. L’Oratorio don Michele Martorana, che lo ha visto diventare grande, si dice fortemente addolorato per la sua scomparsa. “E’ stato un animatore esemplare nel laboratorio danza – si legge in un post su Facebook – Dio consoli la sua famiglia e lo abbia in gloria nella gioia degli angeli e dei santi”.