Young Dolph: perché il rapper è stato ucciso per strada

0
112

Sui social i fan ed i colleghi di Young Dolph stanno piangendo la sua morte: il rapper è stato ucciso a colpi di arma da fuoco mercoledì pomeriggio. 

Lui stesso si è definito “King of Memphis”: Young Dolph è stato un artista molto amato e stimato nella sua città e nel resto del mondo.

Il rapper ha perso la vita mercoledì pomeriggio, in seguito ad una sparatoria mentre si trovava in un negozio. Sia i suoi fan che i suoi colleghi stanno piangendo la sua morte su Instagram e Twitter.

Young Dolph: il rapper è stato ucciso in un un negozio a Memphis

La notizia della morte di Young Dolph – nome d’arte di Adolph Robert Thornton Jr. – è stata confermata a FOX13 da delle fonti delle forze dell’ordine. Il rapper è morto mercoledì pomeriggio, all’età di 36 anni, in seguito ad una sparatoria mentre era in un negozio a Memphis.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @squiidape


Young Dolph era entrato nella panetteria per acquistare dei biscotti, come riportato dal proprietario dell’attività, Makeda’s Butter Cookies. Successivamente qualcuno si è avvicinato al rapper e gli ha sparato.

La polizia di Memphis ha rilasciato delle dichiarazioni preliminari sulla vicenda senza, però, fornire informazioni riguardo l’assassino. Secondo gli agenti si è trattato di una sparatoria “insensata”. Le sparatorie e la violenza armata sono un problema diffuso negli Stati Uniti, a causa del quale molti altri artisti hanno perso la vita prematuramente.

Centinaia di individui sono accorsi sul luogo in cui è avvenuta la sparatoria, dove hanno pianto la morte del rapper, chiedendo la fine di questo genere di violenza. Young Dolph, molto benvoluto dalla comunità di Memphis, solo una settimana prima era stato al Makeda’s Butter Cookies in supporto dell’attività.

Il rapper verrà ricordato dai suoi fan per la sua personalità, oltre che per la musica: Young Dolph, infatti, è noto per le sue iniziative: ha distribuito più volte tacchini nel periodo del Ringraziamento a Memphis insieme alla Memphis Athletic Ministries (un’organizzazione benefica); inoltre è stato nelle scuole della città per parlare con i bambini e ha fatto donazioni alla sua ex scuola superiore.

Diversi artisti hanno condiviso sui social il loro dolore per la dipartita di Dolph, tra i quali Gucci Mane, Megan Thee Stallion e Rick Ross. Anche alcuni leader locali sono intervenuti, come ad esempio Jim Strickland, sindaco di Memphis, e Steve Cohen, membro del Congresso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Megan Thee Stallion (@theestallion)