Freccero a Piazzapulita, ha paura del vaccino ma non del Covid

0
74

Freccero, ha dichiarato di aver paura del Covid, a Piazzapulia si è espresso sul vaccino e sul Covid-19, ha dichiarato di fare regolarmente il tampone e segue dei consigli medici ben stabiliti.

 

Non vuole seminare terrore, ma ha dichiarato di non essersi vaccinato, infatti è un attivo sostenitore del referendum per l’abolizione del green pass.

Freccero, la rivelazione scioccante a PIazzapulita, non teme il Covid (Foto dal web)
Freccero, la rivelazione scioccante a PIazzapulita, non teme il Covid (Foto dal web)

Continua dichiarando che diritto e ragionevolezza non sono sempre compatibili, spesso quello che sembra ragionevole per molti, viene imposto dalla propaganda e dalla legge, la quale in questi mesi è stata molto presente ed opprimente.

Ha espresso i suoi dubbi circa il Ministro della Salute, il quale in questi mesi non ha mai pensato a diffondere la cultura per la cura, ma bensì ha diffuso solo paura, facendo dimenticare la ricerca per una reale cura al Covid-19.

In studio il professor Andrea Crisanti gli risponde a tono dichiarando che il comportamento dell’uomo è mirato al fatto di non infettarsi, ma potrà esser fortunato una volta, dato che il virus si diffonde senza alcun preavviso.

Il professore ha continuato dichiarando che la tecnologia RNA è stata progettata e creata 20 anni fa, non è stata inventata per uno specifico momento, infatti viene utilizzata per combattere i tumori e malattie genetiche molto gravi.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: “Voglio morire in pace”, l’attrice in diretta: la richiesta della Lollobrigida

Freccero, ha dichiarato di non essersi vaccinato per scelta e continua ad effettuare regolarmente tamponi

Il professor Crisanti ha continuato dichiarando che i vaccini possono provocare degli effetti collaterali, infatti lo stesso vaccino contro la poliomelite provocava la paralisi un caso su un milione, lo stesso vaccino contro il Covid-19 è ancora più innocuo.

Mentre per riuscire a sviluppare delle cure efficaci contro l’AIDS ci sono voluti ben 25 anni, per l’epatite C sono servivi 30 anni, le cure purtroppo non possono essere improvvisate.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Peter Aykroyd è morto: addio all’attore e sceneggiatore

Grazie agli strumenti messi a disposizione dalla scienza non si impiegheranno 20 anni per attuare e creare delle cure contro il covid, ma oggi le cure purtroppo non ci sono e dobbiamo affrontare delle terapie di supporto, mentre per le cure bisognerà aspettare ancora diversi anni.

Il dibattito in studio a Piazzapulita è stato acceso, e il professor Crisanti si è scagliato contro Freccero e la sua politica del non vaccinarsi, il professore ha spiegato che il suo modo di vedere la situazione in generale potrebbe mettere a rischio la vita di molte persone anche le più strette.