Fabio Pedretti, il ragazzo morto a 24 anni durante una gara di atletica

Fabio Pedretti è morto all’età di 24 anni mentre stava correndo per una gara di trial running a Monticelli Brusati (Brescia). Il giovane è stato colto da un arresto cardiaco dopo un paio di ore dall’inizio della competizione.

Fabio Pedretti, 24 anni di Gardone Valtrompia, stava partecipando ad una gara di trial running: la settima edizione dell’Uno di Monticelli, a Brescia.

Uno di Monticelli
L’Uno di Monticelli/via Facebook

Dopo un paio d’ore dall’inizio della competizione, il giovane è stato colto da un malore e si è accasciato tra i boschi del torrente Gandovere: nonostante i soccorsi e la corsa nell’ospedale più vicino, Fabio è morto a causa di un arresto cardiaco.

Fabio Pedretti: colpito da un arresto cardiaco durante una gara di trial running

L’Uno di Monticelli è una gara di 27 km e mezzo, con un percorso che richiede cinque ore per essere completato. Si tratta di una gara molto apprezzata dai runner e riservata agli esperti in quanto decisamente impegnativa.

Trecento atleti erano partiti nella giornata di ieri, con tanto di kit necessario per questa tipologia di trial e una pila frontale per affrontare i tratti più bui. Per tradizione, la gara si tiene il primo sabato del mese di dicembre in notturna.

Ieri era anche il compleanno di Fabio Pedretti, il quale si trovava nel gruppo in testa ed ha cominciato a sentirsi male quando gli mancavano 7 km per terminare la gara. Il ragazzo è stato aiutato inizialmente dai suoi compagni di corsa, tra i quali era presente un cardiologo. Successivamente è intervenuto il personale medico con le manovre di rianimazione, che sono durante per molto tempo.

Ad un certo punto, le condizioni di Fabio erano sembrate più stabili ma, in ogni caso, gravi. Il giovane è stato poi portato presso la Clinica San Rocco di Ome: nonostante la corsa in ospedale, tutti i tentativi si sono rivelati inutili ed il cuore del 24enne si è fermato poco dopo.