The Monkees, addio al cantante Michael Nesmith: chi era

Ecco com’è morto Michael Nesmith, all’età di 78 anni. Il cantante ha raggiunto la fama mondiale come membro del gruppo pop dei “Monkees”.

Morto a 78 anni Michael Nesmith, cantante e chitarrista dei “Monkees“. La famiglia dice che il cantautore pop della band in cima alle classifiche degli anni ’60 è morto nella mattinata del 10 dicembre nella sua dimora. I familiari affermano che il decesso è avvenuto per cause naturali.

POTREBBE INTERESSARTI: La Casa di Carta, lanciata una petizione per uno spin off su Alicia Sierra

Michael Nesmith (fonte: gettyimages)
Michael Nesmith (fonte: gettyimages)

“Con infinito amore annunciamo che Michael Nesmith è morto questa mattina nella sua casa, circondato dalla famiglia, serenamente e per cause naturali”, ha detto la sua famiglia. “Vi chiediamo di rispettare la nostra privacy in questo momento e vi ringraziamo per l’amore che tutti voi avete mostrato a lui e a noi”.

Nesmith era il chitarrista e autore di alcuni testi come “The Girl I Knew Somewhere”, “Listen to the Band” e “Mary, Mary”. Il gruppo dei Monkees si è diviso alla fine degli anni ’60, in seguito al loro film e album psichedelico “Head”, di cui Nesmith ha contribuito alla canzone “Circle Sky”.

Il gruppo si era riunito per lavorare ad un altro tour, mentre Nesmith aveva evitato la riunione del ventesimo anniversario della band nel 1986, esibendosi solo nella sua città natale di Los Angeles. Nonostante la separazione dei Monkees, Nesmith continuò con una fruttuosa carriera. In seguito infatti ha formato il gruppo rock country “First National Band”, che ha avuto un successo con “Joanne” nel 1970.

Il suo gruppo successivo, di genere psych-rock chiamato “Second National Band”, comprendeva José Feliciano alle percussioni, e ha anche pubblicato musica con il suo nome. Il musicista ha continuato a pubblicare album fino al 2014, anno in cui è uscito il suo ultimo disco: “Movies of the Mind”.

POTREBBE INTERESSARTI: Steven Spielberg, annunciato il nuovo film The Fabelmans

Nesmith ha anche lavorato come produttore musicale e si è occupato della sua etichetta “Elektra Records”. È poi passato con successo alla produzione televisiva a metà degli anni ’70 con molti progetti ad Hollywood. Il cantautore è stato anche produttore esecutivo del film satirico di fantascienza “Repo Man”, ora considerato uno dei film cult degli anni ’80.