Morta bell hooks, attivista e scrittrice: una vita per i diritti delle donne

L’acclamata autrice e attivista bell hooks è morta nella giornata di oggi: aveva 69 anni, una vita al fianco dei diritti delle donne.

Gloria Jean Watkins, classe 1952, nota a tutti con il suo pseudonimo di bell hooks, derivato dal nome della bisnonna materna, è morta. Il Berea College nel Kentucky, dove hooks ha lavorato come professoressa, ha detto che è morta a seguito di una malattia sconosciuta. Grande sconforto ha provocato la sua morte.

Nata a Hopkinsville, Kentucky in una famiglia della classe operaia, grande appassionata di libri, si è interessata sin da giovanissima al tema della segregazione razziale. Il suo primo lavoro pubblicato, un libro di poesie intitolato “And There We Wept”, è stato pubblicato nel 1978. Due anni prima, aveva iniziato a insegnare.

Leggi anche –> Antonio Ingroia, che fine aveva fatto l’ex pm antimafia e leader di sinistra

Il suo lavoro comprende circa 40 libri, molti dei quali incentrati su argomenti di femminismo e antirazzismo. È stata vincitrice di numerosi premi tra cui il Writer’s Award del Lila-Wallace – Reader’s Digest Fund ed è stata nominata uno dei principali intellettuali pubblici degli Usa da The Atlantic Monthly, secondo The Poetry Foundation.

Leggi anche –> Gina Lollobrigida, il suo avvocato è Antonio Ingroia: ecco come mai

Chi era bell hooks, una vita per il femminismo e l’antirazzismo

Secondo la Kentucky Writers Hall of Fame, dove è stata introdotta nel 2018, bell hooks ha iniziato a scrivere poesie all’età di 10 anni. Da giovane, ha sviluppato una forte propensione contro il razzismo e il sessismo, che in seguito è filtrata nelle sue dozzine di libri e saggi su razza, genere, classe e sistemi di oppressione e potere.

Ha iniziato il suo libro rivoluzionario sul femminismo nero, “Ain’t I a Woman” quando era ancora studentessa alla Stanford University, dove si è laureata nel 1973. Ha continuato a conseguire un master in inglese presso l’Università del Wisconsin-Madison e in seguito ha conseguito un dottorato in letteratura presso l’Università della California, Santa Cruz. La sua tesi di dottorato era sull’autrice Toni Morrison.

Dopo aver insegnato alla UC-Santa Cruz, bell hooks ha insegnato studi afroamericani a Yale nel 1988 ed è andata all’Oberlin College, dove ha insegnato studi femminili. Prima di stabilirsi al Berea College in Kentucky, ha anche insegnato al City College di New York. I suoi libri hanno introdotto molti allo studio del femminismo e dei diritti delle persone di colore negli Usa.