Nonna Ali morta a 135 anni: ecco chi era e il segreto di longevità

Addio a Nonna Ali, vero nome Alimihan Seyiti, morta a 135 anni: ecco chi era e il segreto di longevità dell’anziana.

Ci sono dei record che davvero lasciano senza parole: è il caso di quello detenuto da Alimihan Seyiti, la persona più anziana in Cina, la quale è morta giovedì all’età di 135 anni nella regione autonoma dello Xinjiang Uygur. Lo hanno detto proprio in queste ore le autorità locali.

Originaria della municipalità di Komuxerik, facente parte della contea di Shule nella prefettura di Kashgar, Alimihan Seyiti è nata il 25 giugno 1886, secondo il dipartimento pubblicitario della contea, che ha raccolto i suoi dati anagrafici. Si tratta di una donna che ha dunque attraversato tre secoli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tragedia in Valfurva: morto Jacopo Compagnoni, fratello della campionessa Deborah

Di fatto, infatti, nonna Ali era adolescente nel 1900 e la sua longevità è qualcosa di davvero incredibile. Nel 2013, è stata inserita in cima alla lista delle persone viventi più anziane della Cina pubblicata dalla China Association of Gerontology and Geriatrics, in passato nota come Gerontological Society of China. Ha avuto una vita quotidiana molto semplice e regolare fino alla morte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Addio alla donna più longeva del Lazio: è morta Anna Noce

Il segreto della donna cinese morta a ben 135 anni

Questo è stato il segreto della sua longevità, secondo quanto ha confessato lei stessa in passato. Davvero pochi gli accorgimenti che ha portato avanti per tutta la vita: mangiava sempre in orario e si divertiva a crogiolarsi al sole nel suo cortile. A volte, aiutava i propri familiari, nipoti e bisnipoti, a prendersi cura dei suoi pronipoti.

Komuxerik – dove nonna Ali viveva – è conosciuta come una “città della longevità”, con molti anziani di età superiore ai 90 anni. Il miglioramento dei servizi sanitari ha in parte contribuito alla loro longevità. Il governo locale, infatti, ha fornito un servizio medico a contratto, controlli fisici annuali gratuiti e sussidi mensili per l’età avanzata per gli anziani di età superiore ai 60 anni.

La donna ha detto anche che non era mai stata in ospedale, ma sicuramente il segreto di questa città con tale longevità, al confine col Kyrgyzstan, è l’aria sana rurale, oltre a un sistema davvero avanzato di sanità pubblica. Un sistema che fa senza dubbio invidia a molti Paesi occidentali.