Marco Tognini, campione dell’Eredità: il giovane prof finora sfortunato

Cosa sapere su Marco Tognini, il campione dell’Eredità di queste sere: il giovane prof finora sfortunato alla Ghigliottina.

In onda dal 29 luglio 2002 su Raiuno in fascia preserale, il quiz show L’Eredità compirà dunque quest’anno 20 anni e non ha mai subito interruzioni, se non per eventi speciali o per la paura estiva. In questo modo, il quiz show condotto da Flavio Insinna è divenuto il più longevo della televisione italiana e ha scoperto sempre dei grandi campioni.

(Facebook)

L’ultimo in ordine di tempo è in gara in queste sere e sicuramente verrà ricordato come il campione di fine 2021 e inizio 2022. Peccato però per lui che finora sia stato molto sfortunato al gioco finale della Ghigliottina. Solo infatti indovinando la parola nascosta dietro a 5 indizi che vengono dati si può vincere il montepremi in palio, che è variabile e dipende dagli errori che si fanno sugli stessi indizi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> WhatsApp: il significato del misterioso emoji, svelato il giallo

A oggi dunque, Marco Tognini – questo il nome del giovane campione che da una settimana arriva almeno al gioco del Triello – non ha mai vinto nulla all’Eredità. Ma sono in tanti a fare il tifo per lui e a sperare che possa invertire davvero la rotta. Infatti, questo giovane ragazzo della provincia di Sondrio ha subito attirato molte simpatie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Non mi lasciare: Vittoria Puccini raconta i pericoli della nuova serie di Rai1

Scopriamo chi è Marco Tognini, campione a L’Eredità

Ma scopriamo qualcosa in più su questo ragazzo, che è nato a Sondrio, ma risiede in provincia, a Villa di Tirano, un paese di nemmeno tremila anime, che in queste sere fa il tifo per lui sui social network e soprattutto davanti agli schermi televisivi. Laureato in Lettere presso l’Università degli Studi di Milano, Marco Tognini ha già ottenuto un piccolo successo professionale.

Infatti, a soli 25 anni è già docente di lettere e non solo: ha vinto anche un dottorato di ricerca. Questo dovrebbe prendere il via il prossimo gennaio e sembra che per lui le cose della vita stiano andando a gonfie vele. Il giovane prof, prima della laurea, si è diplomato all’IIS Balilla Pinchetti di Tirano. Poco si sa in realtà della sua vita privata, in particolare di quella sentimentale, ma del giovane campione si conoscono altri dettagli.

Ad esempio, da qualche mese è attivo anche politicamente nel suo comune, tanto da essere stato eletto consigliere comunale. Appassionato di calcio, tifoso del Milan e di Ibrahimovic, che scherzosamente ha “indicato” come presidente del Consiglio, ha sostenuto – candidandosi alle comunali – di credere “fermamente nell’impegno politico come strumento per fare il bene concreto della comunità”.