Un mostro che causa sofferenza: il dramma del cantante Nino D’Angelo

0
142

Il cantante e attore napoletano Nino D’Angelo nel periodo a cavallo tra il 2015 ed il 2020 ha vissuto un dramma importante. Ecco di cosa si tratta

Lo ha rivelato lo stesso artista partenopeo in una recente intervista concessa a Mara Venier a Domenica In

Nino D'Angelo

Nino D’Angelo, 64 anni lo scorso 21 giugno, è il cantante napoletano più amato e conosciuto degli ultimi trent’anni.

Un apprezzamento univoco nato a metà Anni Ottanta con canzoni e musicarelli di genere e poi propagatosi a livello nazionale con le partecipazione al Festival di Sanremo ed a film di grande prestigio come Il Cuore altrove e 4-4-2. Per non tacere della realizzazione della colonna sonora di film cult come Gomorra a Fortapasc.

—>>> Ti potrebbe interessare anche: Nino D’Angelo, rivelazione da brividi: “Volevano i soldi, spararono in casa”

Eppure per l’artista, nonostante l’amore dei fan ed il riconoscimento, tardivo, della critica, c’è stato un periodo, durissimo, quattro lunghi anni durante i quali ha vissuto un dramma che lo ha segnato profondamente.

La depressione, il dramma di Nino D’Angelo

Lo ha rivelato lui stesso in diretta lo scorso novembre quando il cantante e attore napoletano in una intervista a cuore aperto concessa a Mara Venier a Domenica In ha parlato della sua malattia. “Ho conosciuto la depressione – ha spiegato senza timori o infigimenti – per quattro anni mi ha preso la Vita”. E ancora: “E’ difficile spiegare cosa ti accade se non lo vivi”.

—>>> Leggi anche: Due anni chiuso in casa, il dramma di Nino D’Angelo: cosa è successo

La sostanza della confessione dell’artista napoletano è quella di condividere un momento delicato della propria Vita. Un momento nel quale per sua stessa ammissione non è uscito di casa se non per esigenze iderogabili.

Un periodo nel quale la depressione maggiore ha segnato la sua carriera generando un brusco stop. Uno stop, invero, dal quale è riuscito ad uscire per intero solo con la recente partecipazione a I Soliti Ignoti.

Nino D’Angelo spiega anche il motivo che ha scatenato la depressione, la morte, a poca distanza uno dall’altra dei suoi genitori. “La depressione – conclude – non ti fa ne ridere ne sognare, ma come tutte le malattie se curata bene passa“.