Cristiano Ronaldo, clamoroso: dal Manchester United al Barcellona

Cristiano Ronaldo ha rappresentato l’avversario simbolo dei catalani ma secondo voci insistenti la svolta sarebbe possibile

Cristiano Ronaldo con la maglia del Barcellona? Un sogno per qualcuno, un insulto per altri. Nelle ultime ore sulla stampa catalana e non solo il trasferimento del campione sembra essere qualcosa di realizzabile.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo con la maglia del Mancester Utd

Per un decennio, dal 2009 al 2018, è stato un simbolo di quel fortissimo Real Madrid dove ha giocato quasi 300 partite e 300 e più gol. Cristiano Ronaldo-Messi, la dicotomia e frapposizione calcistica della seconda decade del XXI secolo ha emozionato e segnato un’epoca, ma ora, clamorosamente, il portoghese potrebbe andare al Barcellona.

La scorsa estate ha lasciato la Juventus dove in tre stagioni non ha raggiunto l’obiettivo principale dei bianconeri, la vittoria della Champions League. È tornato al Manchester United, il club inglese da dove lo prelevò il Real, ma il feeling sembra essersi già rotto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dusan Vlahovic via a gennaio: voci di mercato sul bomber della Fiorentina

Cristiano Ronaldo al Barcellona: le basi per la trattativa

Le voci di un possibile trasferimento nelle ultime ore sono sempre più insistenti. Cristiano Ronaldo al Barcellona, nella squadra contro la quale ha combattuto mille battaglie quando c’era Messi, anche lui ormai volato altrove.

Ronaldo con l’agente Jorge Mendes ai tempi del Real (Getty Images)

La notizia è stato ripresa da tanti giornali e dalla Catalogna arriva un dettaglio particolare: Jorge Mendes, il potente agente di Ronaldo, sarebbe disposto a trattare con Joan Laporta, il presidente blaugrana, poiché i due sono in ottimi rapporti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tragedia nel calcio: con la Fiorentina aveva vinto tutto, oggi l’addio

A ciò si aggiunge che Ronaldo pare non abbia intenzione di proseguire la sua nuova avventura in terra inglese. Con Red Devils ha anche saltato la sfida di FA Cup contro l’Aston Villa e il motivo sarebbe un problema all’anca. A 37 anni, dopo tanti falli subiti nel corso degli anni, è più che normale risentire di acuni malanni, ma nonostante l’età può regalarsi un nuovo stimolo. E i tifosi restano in attesa.