“Mi piacerebbe lavorarci”: incredibile confessione di Pierpaolo Spollon, vuole stravolgere la sua carriera

Colpo di scena clamoroso per l’attore Pierpaolo Spollon: la sua confessione rivela importanti evoluzioni in campo cinematografico.

Pierpaolo Spollon
Pierpaolo Spollon (fonte instagram)

La medical fiction “Doc – Nelle tue mani” è diventata una serie di culto per gli spettatori di RAI 1. Gli spettatori si sono appassionati alle vicende dei giovani medici, seguendoli nell’intreccio narrativo, reso avvincente dai frequenti colpi di scena messi in atto. Pierpaolo Spollon presta il volto al personaggio di Riccardo Bonvegna, ma è anche noto per il suo ruolo ne “L’Allieva”. Ha studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma, frequentando i corsi nel 2016, e le sue ambizioni sembrano promettergli prospettive future molto succose. In una recente intervista, rilasciata ad un magazine spagnolo, Pierpaolo confessa le sue ambizioni: potrebbe persino decidere di lasciare la Madre Patria per inseguire i suoi sogni. Ecco quanto dichiarato a “VerTele!“.

Pierpaolo Spollon pronto a lasciare la serie? Ecco la risposta

Doc - Nelle tue mani
Doc – Nelle tue mani (fonte instagram)

Pierpaolo Spollon si confessa a “VerTele!“. In riferimento alla medical-fiction in cui recita, ha ammesso: “Se mi fosse stata proposta una serie di medici normali, come Grey’s Anatomy, avrei sicuramente cercato qualcos’altro…Per poi aggiungere:La storia di Pierdante è potente, così forte che doveva essere raccontata“. Doc-Nelle tue mani trae infatti ispirazione da una vicenda reale nella cronaca italiana, che coinvolge il dottor Pierdante Piccioni. Il professionista, in seguito ad un incidente, ha perso la memoria dei suoi ultimi 12 anni di vita, ed è stato per questo ribattezzato “Dottor Amnesia“. Per quanto riguarda l’evoluzione del suo personaggio, l’attore ammette che Riccardo attraverserà momenti difficili, patendo anche di disturbi di natura mentale. La sorte del medico sembra perciò piuttosto incerta.

Pierpaolo è molto coinvolto nella serie, e ha stabilito un rapporto coeso con il team di colleghi, ma sta ventilando di effettuare scelte importanti per il proprio futuro. In proposito del panorama cinematografico spagnolo, l’attore rivela: “È il paese europeo che produce più serie che dopo essere stato visto in tutto il mondo. È un leader!“. Menziona anche le serie-tv che, al di là del successo internazionale, l’hanno appassionato: “La Casa di carta” e “Vis a vis”. Ammette anche di aver seguito con entusiasmo la fiction spagnola “Paso Adelante”. In proposito si sbottona: “La prima serie spagnola che mi viene in mente è Paso Adelante. Quando ero giovane, tutte le ragazza in Italia la amavano!“. Pierpaolo sembra perciò pronto a compiere il salto di qualità: la Spagna è, in effetti, un gigante nelle produzioni cinematografiche indipendenti, e produce spesso gioiellini anche lontani dai colossi mainstream. Patria del cinema indipendente, è sempre pronta ad accogliere nuovi talenti nella sua scuderia di attori: Spollon sta meditando di mettersi in gioco in terra straniera?