Limite al contante, arriva l’addio epocale: stavolta è irreversibile

I pagamenti digitali sono in costante aumento. La loro comodità è indiscutibile, così come la loro sicurezza. Il contante ha finito la sua era

Pagamenti in contanti
Pagamenti in contanti (Pixabay)

Sono diversi anni che c’è una costante spinta verso l’adozione di metodi di pagamento digitali. Se, fino a qualche anno fa, il modo più tecnologico era quello del bancomat, della carta di credito o della prepagata, oggi anche i cellulari ci vengono incontro. Sono molto diffuse le applicazioni che si connettono direttamente al conto corrente e che ci permettono di pagare semplicemente inquadrando un QR code.

Insomma, la morte del contante sembra letteralmente definitiva. Alcuni studi, addirittura, ha studiato la percentuale di denaro che viene trasmesso attraverso il digitale e il risultato è sconvolgente.

Salutate il contante, cambierà davvero tutto

Pagamenti digitali
Pagamenti digitali (Pixabay)

A fine 2021, i pagamenti in digitale in Italia hanno raggiunto la cifra di 327 miliardi di euro. Secondo il Sole 24 Ore, rispetto al 2020 la crescita di questo tipo di pagamento è del 22%. Sicuramente il ruolo principale è da attribuire alle carte contactless, che permettono di pagare senza dover inserire la tessera e, sotto una certa cifra,non serve neanche il PIN. Un ruolo importante è anche quello di smartphone e orologi digitali che, grazie alle applicazioni come Satispay, semplificano molto il momento del pagamento.

L’Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano ha messo in luce le ultime evidenze in termini di pagamenti digitali. L’Italia, secondo queste analisi, non si trova assolutamente tra i paesi più moderni da questo punto di vista. In una classifica di 27 paesi, infatti, si trova al penultimo posto, seguita solo da Romania e Bulgaria.

Il trend di cambiamento, seppur lento, sembra però del tutto irreversibile. Complice anche la pandemia, che ha portato una maggiore attenzione anche sulla questione igiene, il contante è stato sempre più sostituito dalle carte. Il non dover toccare i soldi e, soprattutto grazie al Contactless, il poter tenere la carta nella propria mano ha favorito questo tipo di pagamenti.

Nella prima parte del 2021 quasi nove milioni di italiani hanno preferito i pagamenti digitali a quelli con il contante e questo trend sembra in costante crescita. La comodità della soluzione tecnologica, unita alla sicurezza della transazione e alla sua velocità, porta questa modalità di pagamento ad essere una delle più forti in circolazione. Secondo le osservazioni del Politecnico di Milano, nel 2021 quasi 4 euro su 10 son stati pagati con carta, un risultato incredibile.