Raoul Bova, pesantissima rivelazione: “Petizione per mandarlo via”. Sta per succedere

L’amatissimo attore ha sganciato una rivelazione inedita, che nessuno si sarebbe aspettato. Raoul Bova lo ammette, accadrà tra pochissimo

Raoul Bova
Raoul Bova (Raiplay)

Le esperienze televisive di Raoul Bova sono sempre stati grandi successi. Da giovane, però, non avrebbe mai pensato di percorrere questa strada: nel suo futuro c’era lo sport. Nuotatore professionista, dopo le scuole superiori si è iscritto all’ISEF per diventare istruttore di Educazione Fisica. A un certo punto della sua vita, però, arriva l’occasione giusta: “Una storia italiana”, di Stefano Reali, sui fratelli Abbagnale.

Da quel momento in poi, per Raoul Bova si sono aperte le strade della televisione. Oggi sta vivendo il suo ennesimo nuovo inizio, una strada mai percorsa che gli sta già dando grandi soddisfazioni. Una sua rivelazione, però, potrebbe cambiare tutto: ecco cosa sta per succedere.

Raoul Bova lo ammette, non sarà facile

Raul Bova e Terence Hill
Raul Bova e Terence Hill (Youtube)

Dopo diversi progetti in cui Raoul Bova ha vestito i panni di uomini affascinanti e di successo, è arrivata per lui un’occasione nuova, del tutto diversa. La Lux Vide, infatti, gli ha proposto la tonaca: Raoul è Don Massimo nella tredicesima stagione di Don Matteo, in onda in questo periodo. Dopo la decisione di Terence Hill di lasciare il cast, non si sa se temporaneamente o per sempre, si è dovuto correre ai ripari e pensare a una strada alternativa e, su quella strada, c’era lui.

Raoul Bova interpreta quindi Don Massimo, il prete mandato dal Vescovo a Spoleto per sostituire Don Matteo. L’amato parroco, infatti, è stato chiamato in Africa per mediare con i rapitori di un missionario italiano. L’importanza della missione gli ha imposto segretezza, per cui Don Matteo non solo non ne ha potuto parlare con nessuno, ma non ha neanche salutato i suoi amici.

Questo ha creato grandi malumori negli abitanti di Spoleto e, soprattutto, ha portato Don Massimo a non essere visto di buon occhio. Proprio Raoul Bova, nelle ultime ore, ha rivelato questa estrema difficoltà del suo personaggio. “Don Massimo fatica a farsi accettare come nuovo parroco di Spoleto, al punto che in città viene perfino organizzata una petizione per farlo andare via“.

Sembra, infatti, che gli abitanti di Spoleto siano convinti nel mandare via il nuovo parroco. A convincerlo a restare, però, sarà il Vescovo, interpretato da Giancarlo Magalli. La dura reazione del popolo di Don Massimo sarà quindi al centro della puntata di questa sera, giovedì  maggio: non resta che seguirla e vedere come se la caverà, Raoul Bova, in questa sua nuova esperienza di successo.