Pericolo in arrivo per il tuo cane, il colpo di caldo può essere fatale: se ha questi sintomi devi intervenire subito

Il cane è un vero e proprio membro della nostra famiglia: attenzione a proteggerlo quindi dal colpo di caldo, il rischio è dietro l’angolo.

cane
cane, amici a 4 zampe a rischio (fonte pexels)

Negli ultimi decenni i nostri amici a 4 zampe sono parte della nostra famiglia: sempre più spesso popolano le nostre case, e vengono loro destinati deliziosi bocconcini e giocattoli colorati. Proteggere la loro salute è fondamentale, e l’estate può riservare molti rischi legati al loro benessere. A prescindere dalle vaccinazioni consigliate e dai trattamenti contro la filariosi, pulci e zecche, dobbiamo prestare particolare attenzione a questi sintomi sotto elencati.

Il colpo di calore è infatti può comportare conseguenze gravissime per l’organismo del nostro cane: ecco a cosa dobbiamo prestare attenzione.

Il colpo di calore nel cane: ecco tutti i sintomi

cane durante un riposino
cane durante un riposino (fonte pexels)

Il buonsenso ci suggerisce di non esporre il nostro cane alla canicola delle ore più bollenti delle giornate estive. A differenza dell’essere umano, infatti, i nostri amici quadrupedi non sudano, e accumulano perciò un quantitativo maggiore di calore corporeo. I sintomi più comuni del colpo di calore sono un’accelerazione del ritmo respiratorio, unitamente ad un’ansimare persistente e continuativo. Se il cane continua a emettere bava e mostra segni di agitazione e allarme, è il caso di tenerlo sotto controllo. Se, durante una passeggiata, il nostro Fido si accascia a terra alla ricerca di ombra, attenzione: potrebbe essere in corso un collasso dovuto all’eccessiva esposizione ad alte temperature. Nei casi più gravi si possono anche verificare episodi di vomito: in tale situazione è buona prassi contattare tempestivamente il nostro veterinario di fiducia.

Come evitare tale, preoccupante scenario? Bisogna innanzitutto limitare l’attività fisica del cane, e dedicarsi alle passeggiate o incursioni al parco cane alle prime ore del mattino, oppure dopo il tramonto. L’asfalto può inoltre raggiungere temperature elevatissime, e i nostri amici pelosi potrebbero procurarsi dolorose scottature ai cuscinetti delle zampe. Occorre inoltre metter sempre a loro disposizione una ciotola di acqua pulita e fresca, e durante le uscite è utile portare con sé una bottiglietta dal pratico formato. In tal modo si potrà idratare costantemente il cane, avendo cura di bagnarne anche il pelo di tanto in tanto.

Il cane in casa: ecco come proteggerlo

In casa, via libera ai ventilatori a soffitto: il moto dell’aria procura immediato refrigerio ai nostri pelosi. Può succedere che la cuccia o il divano non siano più l’alcova preferita per i pisolini del nostro cane: lasciamolo tranquillamente vagare per casa alla ricerca del posto perfetto in cui riposare. Molto spesso preferirà infatti sdraiarsi sul pavimento: il contatto con la superficie fredda gli permette di abbassare la temperatura corporea. Attenzione anche ai lunghi viaggi in auto: se portiamo con noi Fido per le le ferie, teniamo l’aria condizionata a temperatura media, ed evitiamo di lasciarlo parcheggiato sotto al sole: gli abitacoli si trasformano puntualmente in fornaci roventi!