“Mi è servita una psicologa”: l’ammissione di Laura Pausini, riprendersi non è stato per niente facile

La cantante si è lasciata andare a un lungo racconto personale. Per Laura Pausini non è stato tutto, sempre facile: ecco la sua ammissione

Laura Pausini
Laura Pausini (Youtube)

È fresca di conduzione dell’Eurovision Song Contest, l’evento musicale più atteso dell’anno e il più importante in Europa, ma non solo. Laura Pausini nella sua carriera ha vissuto molte esperienze diverse, che spaziano dal canto sino alla conduzione. Nelle sue vene, però, scorre anche un’ironia tutta italiana e, in particolare, romagnola che la rende una presenza importante e stimolante anche sui palchi più difficili.

Nel corso degli anni, però, per lei non è stato tutto sempre facile. La frenesia della sua carriera e la vita personale, infatti, hanno richiesto anche tempi di pausa e di riflessione, nonché di analisi. Durante un’intervista ha raccontato anche quel dettaglio: è andata da una psicologa per superare un periodo difficile.

Laura Pausini e i traumi del passato: “Ho avuto poche storie”

Eurovision Song Contest
Eurovision Song Contest (fonte instagram)

Nella carriera di Laura Pausini i successi sono stati letteralmente decine e decine. La sua voce l’ha resa famosa non solo in Italia, ma anche dall’altra parte dell’oceano: in Sud America è una delle cantanti pop più amate. Non a caso, infatti, è stata scelta con Mika e Alessandro Cattelan per condurre l’evento musicale più importante d’Europa, quest’anno a Torino: insieme, coprono praticamente mezzo mondo in termini di lingue conosciute, fama e origini.

La frenesia della vita di una persona con la sua carriera, però, ha anche conseguenze negative. Il film “Piacere di conoscerti”, disponibile su Amazon Prime Video, racconta la vita della star di Solarolo, tra grandi soddisfazioni e difficili ripartenze. Durante un’intervista per Vanity Fair, a proposito del docu-film, la cantante ha rivelato molti retroscena, soprattutto in merito ad alcune scelte.

Nel film, infatti, è totalmente assente la figura del marito, Paolo. La scelta è stata ben precisa e ponderata: “Non ho voluto cercare nessuno che lo interpretasse. Ho chiesto a Ivan (il regista, ndr) di lasciarmi “velatamente” sposata. Laura B porta una fede, ha un marito…“, ha raccontato la cantante durante l’intervista.

A proposito degli amori, poi, Laura Pausini si è raccontata: prima del marito ha avuto diversi fidanzamenti. Quando finivano, però, entrava in una fase difficile in cui si chiedeva che fine avrebbe fatto, da sola. “Dopo l’ultima, grazie all’aiuto di una psicologa, ho imparato una nuova solitudine, frutto dell’accettazione che gli ingressi degli altri nella vita possono essere fugaci o duraturi, ma non eterni ha rivelato a Vanity Fair. Insomma, anche la cantante più famosa d’Italia nel mondo ha avuto le sue difficoltà, personali ma non solo. Il segreto però sta nel modo in cui si affrontano.