Terence Hill, smentite le previsioni sul suo futuro: è successa una cosa assurda

Non sembra esserci niente di certo nel futuro di Terence Hill. L’attore ha dovuto dire un pesante addio, ma ciò che è successo era inimmaginabile

Terence Hill
Terence Hill (Youtube)

Ha vestito per vent’anni la tonaca nera, simbolo della sua semplicità e della sua purezza. Terence Hill, infatti, si è immerso nei panni di Don Matteo per dodici stagioni, dedicandogli tutto sé stesso. Il suo modo di essere, pacifico e profondo, ha conquistato tutti i telespettatori, che di stagione in stagione non l’hanno mai abbandonato.

Nell’ultimo anno, però, Terence Hill ha deciso di fare un passo indietro e di rinunciare al ruolo. È quindi subentrato Raoul Bova nei panni di Don Massimo, attuale parroco della serie tv. Sebbene all’inizio il futuro di Terence Hill sembrava e voleva essere ancora davanti alle telecamere, soprattutto per i telespettatori, oggi sembra cambiato tutto.

Terence Hill, Don Matteo è stato travolto

Don Matteo e il Maresciallo Cecchini
Don Matteo e il Maresciallo Cecchini (Youtube)

Il cambio di guardia aveva destato non poche preoccupazioni nei fan di Don Matteo. La presenza di Terence Hill era ormai una sicurezza per i telespettatori, che aspettavano il giorno di messa in onda per godersi la sua tranquillità e le sue lezioni di vita e di fede. Non tutti, quindi, hanno preso positivamente la notizia della rinuncia al ruolo, che si è poi concretizzata nella serie tv in una missione segreta in Africa, che lascia aperta la strada del ritorno.

In realtà, però, l’arrivo di Don Massimo ha stupito tutti. Raoul Bova, nei suoi panni, è riuscito ad entrarci piano piano, senza voler strafare o stravolgere tutto. Imponendosi come personaggio a sé stante, diverso da Don Matteo, di puntata in puntata si è fatto conoscere e si è fatto amare. Il pubblico, infatti, sta premiando il nuovo parroco di Spoleto e l’attore che lo interpreta con share impressionanti. Nella serata di giovedì 19 maggio, Don Matteo ha conquistato il 31.7% di share. Questo, secondo molti telespettatori, significa solo una cosa: gli autori son riusciti nella missione di accontentare Terence Hill, cioè di slegarlo per sempre dal suo personaggio.

L’estremo successo di Raoul Bova nei panni di Don Massimo sta facendo pensare a tutti che il ritorno di Don Matteo, all’inizio tanto voluto da qualcuno, si fa sempre più lontano. E forse da questa scelta ne trarrebbero beneficio tutti: Raoul Bova, che è entrato in uno dei personaggi più fortunati di sempre e Terence Hill, che ne è finalmente libero.