Soffri di INSONNIA? Potrebbe essere sintomo di questa patologia: intervieni subito

L’insonnia è fastidiosa ed estremamente debilitante. Questa, però, può essere sintomo di qualcosa di più serio: ecco cosa potrebbe nascondere

Insonnia: sintomo grave
Insonnia: sintomo grave (Pexels)

Non dormire di notte è debilitante ed estremamente fastidioso. Nonostante il lavoro quotidiano, la vita regolare e lo sport, infatti, molte persone continuano a soffrire di insonnia, un disturbo che priva del sonno senza alcun apparente motivo. Al di là dei momenti di tensione e di preoccupazione, che possono accadere a tutti, l’insonnia si definisce per essere costante e indipendente da periodi più o meno difficili.

L’insonnia, però, può anche essere una causa di una patologia più grave, ma affrontabile. Ecco come indagare su questo sintomo e, soprattutto, di cosa potrebbe essere silenzioso campanello d’allarme: se noti somiglianze, vai subito dal medico.

Insonnia: controlla subito questi valori del sangue

Controllo dei valori del sangue
Controllo dei valori del sangue (Pexels)

Il non dormire di notte può essere dovuto a diverse cause. Le prime sono da riferire allo stile di vita quotidiano: alcune pratiche, infatti, possono impedire al cervello di rilassarsi e a prendere sonno. Tra queste, gli esperti classificano anche l’eccessivo uso di dispositivi elettronici come cellulare, tablet o computer. A chi soffre di insonnia, infatti, si suggerisce di non usare questi dispositivi da almeno un’ora, prima di andare a letto

L’insonnia, però, può anche essere un campanello d’allarme di diverse patologie. Alcune sono relative a situazioni temporanee, come la sindrome premestruale, la cefalea o la dermatite atopica. Altre, invece, sono situazioni ben più profonde e complesse. Una di queste è l’ipertiroidismo: si tratta di una patologia che interessa la ghiandola della tiroide che, in questo caso, produce troppi ormoni tiroidei.

Questi sono la tiroxina (T4) e la triiodotironina (T3). Nel caso di ipertiroidismo, la tiroide secerne una quantità eccessiva di questi ormoni e le cause possono essere diverse. Nella sua forma più comune, quella del morbo di Graves-Basedow, la causa sta nella produzione di auto anticorpi contro il recettore del TSH. Questi si comportano come il TSH ipofisario e stimolano la tiroide a produrre troppi ormoni. Altri sintomi, oltre all’insonnia, di questa patologia sono la perdita di peso, la stanchezza e la debolezza muscolare e situazioni di ansia e nervosismo: si è, in qualche modo, accelerati senza un preciso motivo.

Se la vostra insonnia è senza cause, vi basterà recarvi dal medico ed esporre la situazione: con un semplice esame del sangue e con una visita dall’endocrinologo, si può stabilire se la causa sia questa patologia.