Tachicardia | in questo caso rischi tantissimo: fai subito questa cosa

La tachicardia frequente può portare a gravi compromissioni dell’organismo: ecco come difendersi durante la stagione estiva.

allarme tachicardia
allarme tachicardia (fonte pexels)

Vi capitano mai, in concomitanza con l’avvento della stagione estiva, episodi frequenti di tachicardia e batticuori improvvisi? Questi preoccupanti sintomi ci fanno sentire il cuore in gola, e anche gli sforzi più semplici sembrano delle vere e proprie missioni impossibili. Questo accade perché il cuore, in condizioni di caldo estremo, tende ad esser più facilmente sottoposto a stress, e dobbiamo tutelarlo con ogni mezzo.

Nelle prossime righe vi illustriamo come risolvere questo antipatico evento clinico: con semplici accorgimenti possiamo tenerci al riparo da conseguenze più serie.

Tachicardia: ecco i metodi infallibili per scacciarla

allarme tachicardia
allarme tachicardia (fonte pexels)

Sebbene possa sembrare superfluo sottolinearlo, vale la pena di ricordare che una corretta e abbondante idratazione è alla base di un ottimale funzionamento dell’organismo. Durante le stagioni più calde, è fondamentale bere molta acqua: si consiglia infatti l’assunzione di almeno un litro e mezzo al giorno. Se faticate ad assumere liquidi, provate delle tisane gustose e rinfrescanti: via libera al limone, alla menta e al cetriolo. Esistono in commercio, oltretutto, alcuni infusi da bere in acqua fredda, che tenteranno le vostre papille gustative, rifornendo nel frattempo il corpo dell’idratazione necessaria.

Privilegiamo inoltre un’alimentazione ricca di frutta e verdura fresche: anche questi ortaggi ci consentono di assumere liquidi, vitamine e nutrienti preziosi per un corretto metabolismo. Via libera anche ai pediluvi con acqua tiepida, arricchiti magari da sale marino o, perché no, da oli essenziali rinfrescanti, quali menta o lavanda. Per una circolazione ottimale, è buona regola concludere il pediluvio con una doccia di acqua fredda, direzionando il getto direttamente sulle gambe e sui piedi.

Cercate di mantenere l’ambiente di casa fresco, pulito e arioso, abbassando persiane o tapparelle quando esposte al sole battente. Anche camminare a piedi nudi nei corridoi può lenire l’affaticamento e la sensazione di caldo opprimente, aiutandovi anche a riattivare la circolazione. Evitate di dormire completamente nudi: per quanto questa soluzione possa sembrare la più naturale e rinfrescante, un lenzuolino può schermarvi dall’eccessivo calore nella stanza. Evitate con cura, infine, bevande troppo fredde, gassate o zuccherate: l’acqua a temperatura ambiente si rivela da sempre il migliore alleato per idratare il nostro corpo senza rischi. Stop anche a fumo, alcol e cibi fritti: questa combinazione di elementi aumenta la pressione e la sensazione di calore corporeo!