Dolore al fianco destro, vai subito dal medico: può essere il segnale di una patologia molto grave

Attenzione a fitte e dolori al fianco destro: questo sintomo può essere il campanello d’allarme di una preoccupante patologia.

dolore al fianco destro
dolore al fianco destro (fonte pexels)

Il nostro organismo ci avverte di eventuali patologie latenti in atto: per questa ragione bisogna prestare attenzione a sintomi specifici, anche a quelli che ci appaiono innocui. Certamente, il dolore al fianco destro non è di per sé preoccupante: può infatti derivare da posture scorrette o da un’allenamento localizzato troppo pressante.

Molto spesso, però, questo segnale può essere un campanello d’allarme per una patologia che va assolutamente trattata: si tratta dei calcoli biliari e urinari.

Dolore al fianco destro: i calcoli sono i primi indiziati

dolori al fianco destro, pronto soccorso
dolori al fianco destro, pronto soccorso (fonte pexels)

Se i dolori nella regione addominale del fianco destro sussistono frequentemente, al punto di diventare motivo di malessere e preoccupazione, occorre rivolgersi ad uno specialista per effettuare analisi approfondite.

Potrebbe infatti trattarsi di calcoli biliari, oppure urinari, che devono essere opportunamente rimossi per ripristinare la perfetta salute dell’organismo. Nel caso dei calcoli biliari, essi sono dei veri e propri ‘sassolini’ formati da colesterolo e sali minerali che si formano nella cistifellea, o colecisti. Quest’organo rappresenta il serbatoio della bile, sostanza prodotta dal fegato e necessaria per una corretta digestione. I calcoli possono ostruire le vie biliari e la cistifellea, originando così una dolorosa colica biliare, il cui sintomo più comune si configura con crampi addominali. L’apparato digerente talvolta riesce ad espellerli in modo naturale, ma molto più spesso i calcoli biliari possono dar luogo a gravi complicazioni, come la colecistite e la colangite, infezioni da trattare con tempestività. In questi casi, il dolore al fianco destro è accompagnato da febbre e ittero: la colorazione giallastra della pelle indica infatti un’accumulo nell’organismo di bile.

Nel caso dei calcoli urinari, invece, questi agglomerati di sali minerali ostruiscono le vie urinarie, impedendo una corretta evacuazione dei liquidi fisiologici. Il dolore al fianco destro si manifesta con il carattere di una colica, e tende a crescere progressivamente. Si accompagna inoltre da un forte bruciore al momento della minzione, spesso faticosa e difficile da portare al termine. È possibile inoltre ravvisare episodi di sanguinamento in concomitanza ai tentativi di urinare: i calcoli vengono talvolta espulsi, ma molto più spesso è necessario l’intervento medico.

Per questi motivi è necessario non sottovalutare il dolore al fianco: rivolgersi ad uno specialista rimane, di norma, sempre la scelta migliore.