Infarto miocardico | Questi 2 sintomi li sottovalutano tutti: stomaco e…

L’infarto del miocardio è una condizione patologica che può rivelarsi fatale. Riconoscerla in tempo è quindi essenziale: attenzione a questi sintomi

Sintomi dell'infarto del miocardio
Sintomi dell’infarto del miocardio (Pexels)

A causare l’infarto del miocardio è un trombo, che va a occludere una arteria coronatica e a causare, quindi, il mancato apporto di sangue e ossigeno al cuore. L’infarto del miocardio causa la morte di una parte del cuore: la grandezza di questa sezione dipende dalla grandezza del vaso occluso e dalla velocità con cui si interviene a livello medico e chirurgico.

Per questo motivo, è fondamentale saper riconoscere i segni che anticipano un infarto del miocardio, al fine di poter agire in tempo e, molto spesso, salvare una vita. L’infarto del miocardio, infatti, può essere anche letale: capire cosa si sente appena prima che arrivi è importantissimo.

Infarto del miocardio: stomaco, petto e altri sintomi

Infarto
Infarto (Pixabay)

Quando si ha un infarto del miocardio, la velocità con cui si agisce è fondamentale per la sopravvivenza del paziente. La terapia deve infatti essere estremamente rapida e avviene mediante la somministrazione di un farmaco apposito. Questo va a sciogliere il trombo che ha occluso il vaso; in altri casi, quando possibile, si procede con un intervento chirurgico di angioplastica.

Per questo motivo, riconoscere i primi sintomi con tempestività è fondamentale: appena si ha un dubbio e si percepisce qualcosa che non va, ci si rivolge a un medico, il quale farà subito un elettrocardiogramma. Innanzitutto, non tutti gli infarti sono sintomatici e non tutti hanno gli stessi segni premonitori: dipendono molto dal soggetto, dalla sua condizione di partenza e dalla sua sensibilità.

Ciò che contraddistingue l’infarto, infatti, è il dolore ischemico. Frequentemente compare in mezzo al petto, proprio dove c’è il cuore, e si irradia verso alcune parti del corpo: può andare verso il collo o verso il braccio sinistro. Questo dolore urente, inoltre, può essere accompagnato da nausea e forte sudorazione. Un altro grande sintomo premonitore dell’infarto del miocardio è il dolore alla bocca dello stomaco.

Molto spesso, infatti, i pazienti che si trovano vittime di questo infarto avevano accusato precedentemente i sintomi di un’indigestione, quindi sottovalutati. Nausea, malessere e sudorazione vengono quindi presi sottogamba: se si è lontani dai pasti, se non si ha mangiato molto o se l’indigestione sembra del tutto fuori luogo, rivolgetevi subito a un medico. È sempre meglio fare un controllo in più, che magari si rivela “inutile”, piuttosto che sottovalutare sintomi importanti.