“Subito fatta fuori”: vertici Rai spietati, decisione durissima

Decisione definitiva e drastica quella presa dalla Rai per un volto incredibile della propria rete. Non c’è possibilità di ritorno

Rai: fatta fuori
Rai: fatta fuori (Youtube)

Sta per arrivare la fatidica data del 28 giugno 2022, quando la Rai presenterà i propri palinsesti dell’anno 2022/2023. Sono quindi giorni ricchi di iniziative, fermento e attesa quelli che stanno vivendo tutti i conduttori degli ambenti Rai. Tra poco si scoprirà chi ritornerà e chi, invece, dovrà chiudere il programma.

Nelle ultime ore, un’indiscrezione ha rivelato un pesantissimo presagio del futuro per una conduttrice Rai, volto amatissimo e nome super richiesto. Sembra che i vertici abbiano deciso, non c’è speranza che continui: chiuderà.

Rai, non c’è speranza: fine dei giochi

Drusilla Foer torna su Rai2
Drusilla Foer torna su Rai2 (Screen da Twitter)

Uno degli esperimenti su cui Stefano Coletta, direttore dell’intrattenimento Rai, aveva puntato di più a inizio estate era sicuramente “L’Almanacco del Giorno Dopo” con Drusilla Foer. L’iconica showgirl, alter-ego di Gianluca Gori, si è fatta conoscere sul palco di Sanremo a fianco di Amadeus, dove ha mostrato tutta la propria capacità e la propria ironia. Da quel momento, la sua carriera ha subito una brusca accelerazione: tutti la volevano e, come lei stessa ha ammesso, ha pronunciato più “no” che “sì”.

Un progetto che però ha accettato è proprio la riproposizione dello storico programma di Rai2. In onda ogni giorno alle 19.50, Drusilla Foer ripropone le storiche rubriche lanciate per la prima volta oltre quarant’anni fa, come Domani Avvenne, il Personaggio del Giorno Dopo o le ore di salita e tramonto del sole. Se il programma ha un piglio che oggi è considerato un po’ vecchio, lo stile e l’iconicità della conduttrice han convinto Stefano Coletta a riproporre questo appuntamento quotidiano.

In realtà, però, dopo un successo iniziale motivato dallo stupore generale, il programma di Drusilla Foer su Rai 2 non ha raggiunto i risultati che tutti speravano. Quotidianamente, infatti, viene battuto da altri programmi su altre reti nella stessa fascia oraria e spesso non raggiunge neanche il 4%. Agli inizi, nei primi giorni di trasmissione, i numeri esaltanti spingevano i più speranzosi a credere che il programma venisse riproposto anche in inverno. Dopo qualche settimana, però, la sentenza: a fine estate, “L’Almanacco del Giorno Dopo” verrà chiuso.

A prendere il suo posto, a partire da ottobre, un gioco chiamato “Box” in cui i concorrenti dovranno indovinare ciò che si cela in una scatola. Brutta esperienza, quindi, per Drusilla Foer e per Stefano Coletta: chissà se ci riproveranno, l’estate prossima.