Allarme abuso Tachipirina nei bambini | Questi effetti collaterali fanno paura

Attenzione a somministrare a cuor leggero la Tachipirina ai vostri bimbi: questo farmaco può comportare gravi effetti indesiderati.

attenzione alla Tachipirina
attenzione alla Tachipirina (fonte pexels)

La Tachipirina è uno dei farmaci più a largo consumo, utilizzato per molteplici malesseri. Viene inoltre somministrata a cuor leggero anche ai bambini in età neonatale, considerata la panacea per molti disturbi fisici.

Vediamo però nel dettaglio perché il suo impiego sistematico può compromettere la salute e il sistema immunitario dei nostri bimbi.

Tachipirina nei più piccoli: perché è sconsigliata

Tachipirina nei bambini
Tachipirina nei bambini (fonte pexels)

Il principio attivo della Tachipirina è il paracetamolo, e tale ingrediente reca con sé effetti collaterali molto sgradevoli, nonché alcuni effetti tossici che minano la salute dei più piccoli. La Tachipirina viene infatti somministrata spesso con leggerezza anche ai neonati e ai bimbi in età prescolare, ma la sua assunzione può compromettere il loro delicato sistema immunitario.

Il paracetamolo è stato oggetto di studio nella letteratura medica sin dal 1967, come enuncia il “Journal of Pharmacology and Experimental Therapeutics“. Gli effetti collaterali ad esso legati sono vertigini, sonnolenza, alterazioni ematologiche, secchezza orale e nausea. Nei casi più gravi, possono manifestarsi anche prurito, arrossamenti cutanei e porpora trombo-citopenica e fenomeni allergici.

Il paracetamolo, inoltre, in caso di abuso può provocare gravi effetti epatici, emorragie, ittero e possibilità di degenerazione in encefalopatie. Sono inoltre da considerare anche altri effetti avversi, come le insufficienze renali, le aritmie cardiache e le anemie emolitiche.

In sintesi, la Tachipirina è un farmaco ossidante, e consuma perciò le riserve di glutatione del nostro organismo. Quando tale elemento latita nel corpo, il suddetto farmaco mette in azione i suoi effetti epatotossici. Se somministrata ai bimbi, specialmente dopo le vaccinazioni di rito, la Tachipirina può avere effetti deleteri nella loro salute: essa contribuisce a bloccare la sintesi dell’enzima metionina. Tale fenomeno può originare alterazioni dello sviluppo cerebrale, con possibile insorgenza di autismo e sindrome da ADHD.

La combinazione tra vaccini e Tachipirina è pertanto sconsigliata, e raccomandiamo di richiedere sempre il parere del medico di fiducia, per la somministrazione di medicinali ai più piccoli. La loro salute è prioritaria, e molto spesso il genitore può arrivare a compiere delle scelte in buona fede, che però arrivano a nuocere, più che agevolare la guarigione del pargolo.