Sapone di Marsiglia | Non usarlo assolutamente in questo modo: rischi enormi per la salute

Per molti è un vero e proprio “segreto della nonna”. Il sapone di Marsiglia, infatti, ha moltissime applicazioni. In alcuni casi, però, può essere dannoso

sapone di Marsiglia
sapone di Marsiglia (Pixabay)

Moltissime persone usano ancora oggi il sapone di Marsiglia per il lavaggio soprattutto dei vestiti. Il suo nome, questo tipo di detergente, lo deve alla città francese che per prima l’ha visto nascere e diffondersi, circa seicento anni fa. Ha una base di olio di oliva, a cui viene unita la soda: l’olio deve costituire almeno il 72% del totale del peso.

Nonostante i suoi molti benefici, soprattutto su alcuni tessuti e per specifiche situazioni, in realtà il sapone di Marsiglia ha due spiacevoli conseguenze. Conoscere le situazioni in cui non usarlo è assolutamente fondamentale, per prevenire la propria salute e quella dell’ambiente attorno a noi: ecco di cosa si tratta.

Sapone di Marsiglia: le controindicazioni

Sapone di Marsiglia
Sapone di Marsiglia (Pixabay)

Per la sua composizione, il sapone di Marsiglia si rivela molto utile in tutti i momenti in cui sia necessario pretrattare una macchia su un tessuto. Per via del suo potere altamente sgrassante, passare una macchia con questo prodotto prima di mettere il capo in lavatrice garantisce un lavaggio migliore. Allo stesso modo, si consiglia di passarlo sui colletti e sui polsini delle camicie prima di metterle in lavatrice: sono zone spesso più sporche del resto del capo, poiché a stretto contatto con la pelle.

Un altro ambito in cui il sapone di Marsiglia si rivela magico è quello della pulizia dei pavimenti in legno. Se associato ad altri ingredienti, come il detersivo per i piatti e l’olio di lino, può dare vita a un detergente ottimo per la pulizia di parquet e superfici delicate. La ricetta prevede due cucchiai di scaglie di sapone di Marsiglia, 2 di detersivo per i piatti certificato Ecolabel e un cucchiaio di olio di lino. Il composto che si ottiene va sciolto in un secchio d’acqua.

Il sapone di Marsiglia, però, è fortemente controindicato in due situazioni. Innanzitutto, non si deve assolutamente usare per lavare capi in lana: essendo un detergente aggressivo e sgrassante, è molto probabile che la infeltrisca. Per pretrattare macchie su questo tessuto, quindi, si consiglia di prendere un prodotto apposito. Inoltre, il sapone di Marsiglia non va assolutamente usato sul corpo: la sua composizione non è adatta al ph della pelle e il suo utilizzo seccherebbe la cute. Il rischio è quello di incorrere in dermatiti e fastidi cutanei difficili da gestire, una volta comparsi: è sempre meglio, per l’igiene personale, scegliere prodotti appositi.